Connect with us

Pubblicato

il

Inter e Roma hanno dato vita alla prima gara ufficiale della stagione 2010-2011. In palio la Supercoppa di Lega. Alla fine vince l’Inter al termine di una gara ben giocata dalle due squadre, non ancora al meglio della condizione, ma che hanno fatto intravedere ottime potenzialità. Bene la Roma nella prima frazione di gara, meglio i nerazzurri nella ripresa. Gli errori difensivi giallorossi hanno spianato la strada alla squadra di Benitez, spesso in balia del gioco giallorosso.

PRIMO TEMPO: Meglio la Roma nel complesso, apparsa più squadra dei nerazzurri, che si sono avvalsi soprattutto delle azioni dei singoli, con Maicon e Sneijder sugli scudi. La Roma riosponde con una manovra corale, con ritmi ancora lenti, ma ben congeniati. Capitan Totti guida la squadra, confezionando assist precisi per gli inserimenti dei compagni. I giallorossi prendono in mano le redini del centrocampo, puntando l’Inter sugli esterni con Menez e Vuciniz. Meglio il francese, più volte pericoloso dalle parti di Julio Cesar. Passa in vantaggio la Roma, con una bella azione sull’asse Totti – Riise, con il capitano giallorosso che premia l’inserimento dell’estreno di Ranieri, che con un colpo di anticipo insacca alle spalle di Julio Cesar. L’Inter non ci sta e preme sull’acceleratore, con la Roma che abbassa il baricentro. L’Inter preme, ma non riesce a scalfire le maglie degli ospiti. Ci pensa Vucinic a riportare la gara in parità, con un passaggio maldestro all’interno della propria area di rigore. Sulla palla si avventa Pandev, che insacca a pochi metri da Lobont. Tira un sospiro di sollievo Benitez, arrabbiatissimo l’allenatore di Testaccio, che si morde le labbra per il nervoso. Le due squadre raggiungono gli spogliatoi, per un primo ben disputato dalla Roma, con l’Inter apparsa spesso prigioniera delle giocate dei singoli.

SECONDO TEMPO: Le squadre tornano in campo, con la novità nell’Inter di Stankovic al posto di Zanetti. La Roma prende in mano le redini del gioco, con l’Inter che soffre moltissimo le verticalizzazioni dei giallorossi, che in più di un’occasione si rendono pericolosi dalle parti di Julio Cesar. Bella la Roma, che per lunghi tratti domina su tutti i fronti. L’Inter sembra essere in grande difficoltà davanti alle folate romaniste. L’Inter si rifà sotto, aumentando i ritmi di gioco, che la Roma sembra patire oltremodo. Al 21’ esordio ufficiale di Adriano, che prende il posto di uno spento Vucinic. L’Inter sembra aver assorbito senza troppi danni la pressione giallorossa prendendo le misure alla squadra di Ranieri. Al 24’ l’Inter raddoppia, con una magia di Eto’o, bravo ad anticipare tutti sul primo palo, traducendo in gol l’ottimo cross di Lucio. Un lampo, quello del giocatore interista, fino a quel momento apparso fuori dalla gara. La Roma sembra stordita, sbandando in più di un’occasione. Su una disattenzione di Taddei, l’Inter trova la terza marcatura, ancora con Eto’o, che appena dentro l’area di rigore, batte imparabilmente Lobont. La partita finisce praticamente qui. L’Inter si aggiudica il quarto trofeo nel 2010.

MIGLIORI ROMA: Cassetti – Menez
MIGLIORI INTER: Maicon – Eto’o

PEGGIORI ROMA: Mexes – Vucinic
PEGGIORI INTER: Pandev – Chivu

INTER (4-2-3-1): Julio Cesar, Maicon, Samuel, Lucio, Chivu, Zanetti (1’st Stankovic), Cambiasso; Pandev (33’st Mariga), Sneijder (41’st Materazzi), Eto’o, Milito. A disp.: Castellazzi, Cordoba, Coutinho, Biabiany. All: Benitez

ROMA (4-4-2): Lobont, Cassetti, Mexes, Juan, Riise, Perrotta, Pizarro (8’st Taddei), De Rossi, Menez (36’st Okaka), Vucinic (21’st Adriano), Totti. A disp: Doni, Rosi, G. Burdisso, Brighi. All: Ranieri

Arbitro: Bergonzi
Marcatori: 23’pt Riise, 42’pt Pandev, 24’ e 35’st Eto’o

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi