Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Giornata torrida a Lucca, con il sole che picchia in maniera imponente sullo stadio Porta Elisa. Un esordio sotto il solleone per Lucchese e Barletta (nella foto di Fabrizio Barsuglia). Un ritorno in Prima Divisione per entrambe le formazioni, che non si incontrano tra loro da circa venti anni. Mister Sciannimanico presenta una formazione votata al gioco d’attacco. Risponde mister Favarin con un 3-4-3 abbastanza mascherato. Pera resta in panchina, contrariamente a quanto pronosticato alla vigilia.

PRIMO TEMPO: Dopo un minuto di silenzio, in ricordo di Francesco Cossiga, si parte. Agli ordini del signor Aureliano, Lucchese e Barletta danno inizio alla loro avventura in Prima Divisione. Parte subito bene la Lucchese, che si rende pericolosa sin dall’inizio con manovre ben articolate sugli esterni. Passano appena due minuti e la Lucchese va in vantaggio con Marotta, lesto ad insaccare alle spalle di Tesoriero. Bellissimo il suggerimento in verticale di Grassi. Il Barletta reagisce, ma è sempre la Lucchese a farla da padrone, con Grassi vera e propria spina nel fianco della retroguardia ospite. Titubante il Barletta, che non sembra trovare il bandolo della matassa, di fronte ad una Lucchese ordinata e pericolosa. Le uniche occasioni per i bianchi di Sciannimanico avvengono per distrazioni difensive dei rossoneri, che in qualche occasione peccano in concentrazione. La Lucchese cala il proprio ritmo di gioco, non disdegnando però nella manovra offensiva. Ed in più di un’occasione il portiere ospite Tesoniero deve mettere una pezza, sulle azioni dei rossoneri. Finisce la prima frazione di gioco con la Lucchese in vantaggio, grazie alla rete messa a segno da Marotta.

SECONDO TEMPO: La ripresa inizia sullo stesso canovaccio della prima frazione di gara, con i rossoneri a macinare gioco ed azioni d’attacco. Mister Sciannimanico mischia le carte invertendo spesso gli esterni, ma senza risultati. Troppa la differenza qualitativa tra le due compagini. La mossa del tecnico del Barletta è quella di inserire in campo Caccavallo. La sostituzione sembra dare i suoi frutti. Lancio lungo per Infantino che costringe al fallo da ultimo uomo il rossonero Lollini. Non ha dubbi il signor Aureliano che spedisce anzitempo negli spogliatoi il giocatore della Lucchese. Corre ai ripari Favarin, inserendo Petri al posto di Grassi, fino a quel punto il migliore dei ventidue. Il Barletta cerca di approfittare della superiorità numerica, ma la Lucchese in ripartenza sembra avere buone possibilità di pervenire al raddoppio con il duo Marotta-Biggi sugli scudi. Altro cambio per la Lucchese, con Taddeucci che rileva Marotta. Risponde Sciannimanico con Guerri che rileva Manicozzo, che aveva lamentato un dolore all’adduttori. La Lucchese arretra pericolosamente il baricentro con il Barletta che cerca di approfittare del possesso palla per mettere in difficoltà i padroni di casa. La Lucchese soffre ora le iniziative del Barletta, che spinge in maniera decisa verso la porta di Pennesi, ma proprio questo forcing ossessivo porterà al raddoppio dei padroni di casa. Veloce contropiede di Biggi che a tu per tu con Tesoriero si fa ribattere il tiro, sulla palla arriva Piccinni che non può sbagliare. E’ il gol del raddoppio della Lucchese. Il Barletta non ha più le forze per reagire e la Lucchese cerca di addormentare il gioco. La partita finisce praticamente qui. La Lucchese bagna con un successo il ritorno in Prima Divisione. Per il Barletta si prospetta un campionato  irto di sofferenze.

NOVANTUNESIMO:Squadra concreta e in buona condizione quella rossonera, con giocatori importanti, capaci di dare la svolta al match. Da rivedere il Barletta, ma certo è che se non si arriverà a rinforzare la rosa con giocatori di categoria, la salvezza sarà cosa ardua da conquistare per la compagine di Scannimanico.

LUCCHESE: Pennesi; Baldanzeddu, Bertoli, Petri (30’st Piccinni); Lollini, Michelotti, Grassi (9’st Pezzi), Chadi; Carloto, Marotta (22’st Taddeucci), Biggi. A Disp: Pardini, Schenetti, Marasco, Pera. All. Favarin.

BARLETTA: Tesoniero; Lorusso, Lanotte (10’st Bellomo), Menicozzo (22’st Guerri), Lucioni; Nossa, Simoncelli (7’st Caccavallo), Agnelli; Infantino, D’Allocco, Carbonaro. A Disp: Di Masi, D’Addato, Baraldo, Shiba. All. Sciannimanico.

Arbitro: Aureliano della Sez. di Bologna (Palermo-Botosso)
Marcatori: 2’pt Marotta (L), 37’st Piccinni (L)
Ammoniti
: Baldanzeddu (L) Biggi (L)
Espulso: Lollini (L)

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Off Side8 ore fa

Serie A Femminile, stadi vuoti e pesci rossi

La Serie A Femminile si avvia verso la conclusione di un campionato giocato a porte chiuse. Un vero e proprio...

Editoriali3 giorni fa

Serie A Femminile, i settori giovanili come plusvalore

La transizione della Serie A Calcio Femminile dallo status dilettantistico a quello professionistico, che si concretizzerà al termine della prossima...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film