Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

Il dibattito sul futuro del calcio italiano incalza. Tra i quotidiani che alimentano discussioni e riflessioni spicca il Corriere dello Sport che da qualche giorno ospita autorevoli interventi di addetti ai lavori, volti ad analizzare i percorsi più giusti da intraprendere per la ineludibile rifondazione di un sistema avviato alla deriva.

Dopo Ancelotti, Ranieri e Allegri è stata oggi la volta di Roberto Mancini (nella foto), tecnico del Manchester City che disputa la Premier League inglese.

Dal suo osservatorio privilegiato, l’ex giocatore doriano elabora una serie di approfondimenti e di confronti tra calcio inglese e italiano. Suggerisce soluzioni fondate su analisi più o meno condivisibili, ma comunque partorite da chi ha sempre vissuto questo sport direttamente sul campo.

Dal suo intervento odierno estrapoliamo la riflessione sui divieti di trasferta che incombono sulle gare del campionato italiano (a prescindere che si tratti di Serie A, Serie B o Lega Pro). Un’analisi che getta pesanti ombre sulla introduzione della Tessera del tifoso, una card che sta ulteriormente svuotando i decrepiti stadi italiani.

Gli impianti italiani sono vuoti, a parte San Siro quando gioca l’Inter e l’Olimpico quando scende in campo la Roma. Non è bello dal punto di vista dell’immagine e non capisco le ultime limitazioni sulle trasferte dei tifosi non organizzati. Possibile che non si riescano a impedire incidenti o altri pericoli? Vietare alla gente di andare allo stadio non è una soluzione, è una repressione. Iniziamo a ricostruire gli stadi, a renderli vivibili, poi procediamo con gli altri passi, riportando i tifosi, anche i più giovani, a vedere le partite”.

Sergio Mutolo – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Off Side6 ore fa

Serie A Femminile, stadi vuoti e pesci rossi

La Serie A Femminile si avvia verso la conclusione di un campionato giocato a porte chiuse. Un vero e proprio...

Editoriali3 giorni fa

Serie A Femminile, i settori giovanili come plusvalore

La transizione della Serie A Calcio Femminile dallo status dilettantistico a quello professionistico, che si concretizzerà al termine della prossima...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film