Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Tempi duri per Fabio Capello (nella foto, in un curioso atteggiamento) nella gelida Albione. Alle censure sul piano tecnico si aggiungono infatti adesso anche quelle al suo ancora stentato inglese.

News of the World rende noto infatti che la Football Association avrebbe invitato caldamente il tecnico friulano, discusso manager della Nazionale, a migliorare il suo inglese.

Il domenicale inglese scrive che, a quasi due anni di distanza dal suo sbarco Oltre­manica, l’ex juventino non ha fatto grandi passi avan­ti nella conoscenza della lingua. Nel giorno della sua presentazione come nuovo commissario tecnico della Na­zionale dei Tre Leoni, l’allenatore di Pieris pronunciò le sue prime parole in un inglese stentato.
Da allora, aggiunge News of the World, non è cambiato molto. An­che i giocatori dell’Inghilterra si sareb­bero lamentati: le difficoltà di appren­dimento del tecnico, a quanto pare, rappresentano un ostacolo non da po­co nella comunicazione fra Capello e il gruppo durante gli allenamenti.

Il News of the World fa l’esempio dell’a­michevole recentemente vinta dall’In­ghilterra contro l’Ungheria. Secondo la ricostruzione, negli spogliatoi dopo l’in­contro il ct si sarebbe limitato a frasi generiche del tipo: “Well done, good win, good win” ( “Ben fatto, bella vittoria”).
Capello si affida ancora all’interprete per parlare con i giocatori. Da qui, la ri­chiesta fatta dal direttore del Club En­gland, Adrian Bevington, la scorsa set­timana: il ct deve rimettersi sui libri per studiare l’inglese, perché in futuro la federazione si aspetta una comuni­cazione migliore fra lui e la squadra.

Il domenicale, sempre più impietoso, fa il paragone con un altro tecnico italiano attual­mente in Inghilterra, Carlo Ancelotti. L’allenatore del Chelsea dopo poche set­timane già parlava in inglese con i suoi giocatori.

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 giorni fa

Serie A Femminile, i settori giovanili come plusvalore

La transizione della Serie A Calcio Femminile dallo status dilettantistico a quello professionistico, che si concretizzerà al termine della prossima...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Opinioni3 settimane fa

Alla Serie A Femminile serve un professionismo di sostanza

Nei mezzi di comunicazione di massa più influenti le notizie sono ridotte ai minimi termini. Stiamo parlando del campionato di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film