Connect with us

Pubblicato

il

Il Pescara bagna il suo esordio in Serie Bwin con un ottimo pareggio interno contro il blasonato Siena. La squadra di Di Francesco si mostra intraprendente e riesce a mettere in crisi più volte la formazione toscana, che però passa per prima in vantaggio con Mastronunzio, ma poi ci mette una pezza Sansovini. I legni della porta difesa da Coppola (due pali e una traversa per gli adriatici) impediscono al Pescara di centrare i tre punti.

Schieramenti. Mister Di Francesco – che deve fare a meno degli squalificati Tognozzi, Ganci e Soddimo e degli infortunati Stoian, Bonanni e Vitale – fuga ogni dubbio e si affida al 4-4-1-1. Pinna tra i pali, con Zanon a destra e Petterini a sinistra. Coppia centrale affidata al duo Mengoni-Olivi. Linea mediana composta da Cascione e dal giovane Nicco. Gli esterni sono Gessa a destra e Dettori a sinistra. In avanti Sansovini agisce dietro l’unica punta Maniero. Sul fronte opposto Conte registra molte assenze: ai vari Mounard, Vergassola, Kamatà e Farelli (bloccati da infortuni vari) si aggiungono gli squalificati Del Grosso, Ficagna e Codrea. Il tecnico toscano si affida al classico 4-4-2. Coppola tra i pali. Difesa composta da Rossettini e Terzi centrali, con Vitiello e Rossi out difensivi. In mezzo spazio alla coppia Carobbio-Bolzoni. Sulle fasce Troianiello a sinistra e Reginaldo a destra. In avanti la coppia d’attacco è formata da Mastronunzio e Calaiò.

Cronaca. Al 7′ Pescara vicino al gol del vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Dettori, Mengoni ben appostato in area colpisce il palo. Al 19′ ancora una grande occasione per gli abruzzesi. Sansovini, al limite dell’area bianconera, vince un contrasto e può sparare a rete senza la difesa schierata davanti, ma la palla è alta. Al si registra il secondo palo dei biancazzurri di Di Francesco: super conclusione al volo di Sansovini dal limite dell’area con la palla che cozza sul palo, tocca il portiere proteso sulla sua destra e finisce in corner. La reazione del Siena arriva solo a 38′ con Calaiò, ma la rovesciata in piena area biancazzurra finisce fuori. Al 42′ passa in vantaggio il Siena con Mastronunzio che riesce a correggere in rete un cross su punizione di Carobbio. Cinque minuti dopo, in pieno recupero, il Pescara va vicino al pareggio con un colpo di testa di Maniero sotto porta su cross di Dettori: la palla è di un soffio alta sulla traversa di Coppola. La ripresa vede il Pescara proteso alla ricerca del pareggio. Al 2′ Dettori, dal vertice destro dell’area di rigore senese, impegna severamente Coppola che toglie letteralmente il pallone dall’incrocio sul secondo palo. Ci prova anche  Nicco all’11’, ma il suotiro dalla distanza finisce alto sulla traversa. Al 25′ si rivede il Siena: pericoloso il  tiro di Calaiò dai 20 metri, ma Pinna blocca con sicurezza. Al 36′ il Pescara ottiene il meritato pareggio con Sansovini. Passaggio illuminante di Verratti per l’attaccante romano e stoccata vincente per l’1-1 che fa esplodere l’Adriatico. Il Pescara cerca la vittoria e al 41’ Olivi raccoglie di testa un cross di Gessa e va vicinissimo al gol: la sua incornata passa di un nonnulla sulla traversa di Coppola. Due minuti dopo ancora i biancazzurri a un passo dal vantaggio: Verratti illumina con un cross delizioso sul secondo palo per l’accorrente Gessa, ma Rossi devia in corner.

La partita finisce qui ed il Pescara esce tra gli applausi del pubblico. Ora il calendario presenta due trasferte: la prima ad Empoli e poi a Trieste. Due test impegnativi per testare le reali potenzialità della formazione adriatica.

 PESCARA (4-4-1-1): Pinna – Zanon, Olivi, Mengoni, Petterini (dal 38’st Mazzotta) – Gessa, Cascione, Nicco, Dettori (dal 27’st Verratti) – Sansovini, Maniero (dal 15’ st Inglese). A disp: Bartoletti, Sembroni, Del Prete, Zappacosta. All. Di Francesco
SIENA (4-4-2): Coppola – Vitiello, Rossettini, Terzi, Rossi – Troianiello, Bolzoni, Carobbio, Reginaldo (16’st Sestu) – Mastronunzio 31’st Marrone), Calaiò (37’st Larrondo). A disp: Iacobucci, Odibe, Danti, Immobile. All. Conte
Arbitro: Tozzi di Roma (Assistenti: De Pinto,Vuoto)
Reti: 42’ pt Mastronunzio, 36’st Sansovini
Ammoniti: Calaiò, Rossi (S) – Mengoni, Maniero, Olivi, Verratti (P)
Angoli: 5-0 

Rita Consorte www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi