Connect with us

Pubblicato

il

E’ ancora prematuro esprimere giudizi definitivi, ma sicuramente la prima giornata del torneo ha fornito le prime indicazioni interessanti. Sicuramente ricca di contenuti si presentava alla vigilia la sfida tra Foggia e Cavese. La netta vittoria dei ragazzi terribili di Zeman è significativa per cinismo e concretezza, ma anche per l’attenzione mostrata in difesa. Non è facile vincere in casa degli aquilotti che, di converso, devono meditare sul passivo subito di 3-0, oltre all’espulsione (ingenua) di Quadrini. Mai, nell’arco dei novanta minuti, i campani sono riusciti ad opporre un resistenza accettabile. La prova è costituita dall’inoperosità del portiere foggiano Ivanov.

Importante vittoria della rediviva Lucchese che supera il Barletta 2-0 grazie alle reti di Marotta nel primo tempo e Piccinni nella ripresa. I toscani paiono già rodati e amalgamati. Di contro i ragazzi di Sciannimanico hanno peccato d’inesperienza: troppo timidi i loro attacchi per impensierire la porta di Pennisi. Neanche l’espulsione del lucchese Lollini, avvenuta al 7′ della ripresa, ha contribuito a riequilibrare la contesa.

Parte bene il Benevento: gli stregoni stendono il rimaneggiato Gela grazie alla doppietta di Pintori inframezzata dal momentaneo pareggio di Piva. Partita sostanzialmente equilibrata con un primo tempo noioso, al quale è seguita una ripresa vivace. Alla fine a vincere è stata la squadra con maggiori individualità. 

Corsaro, invece, l’Atletico Roma: i capitolini sbancano Siracusa per merito del bomber Ciofani, il  quale, a otto minuti dal termine, timbra il successo (meritato) dei suoi. Il passivo avrebbe potuto essere anche più pesante per i padroni di casa che hanno avuto dalla loro le prodezze del portiere Fornoni.

Il calcio di rigore di Stefano Fiore al 38′ del secondo tempo decide la sfida tra Cosenza e Juve Stabia al culmine di un incontro condizionato dall’afa estiva e dalle numerose assenze. Tante occasioni per le due squadre, ma alla fine ad aggiudicarsi il confronto (per 2-1) è la formazione che ha creduto maggiormente nella vittoria.

Vince il Taranto del Brucato bis, che supera di misura la Ternana allo Iacovone. Gli jonici cercano costantemente i tre punti e sfiorano la marcatura in più di una circostanza. Poco importa se l’unica rete della gara giunge grazie ad una mancino (tagliato e maligno) di Rantier su punizione.

Si dividono la posta Foligno e Virtus Lanciano: la gara finisce 1-1. Illusorio il vantaggio degli umbri con Giacomelli in apertura di gara, perchè i frentani reagiscono raggiungendo il pareggio nella ripresa  con Turchi. Tante le occasioni sprecate dai padroni di casa sopratutto nel primo tempo, fisiologico il calo nel secondo tempo con il conseguente ritorno degli abruzzesi.

Resiste il giovane Viareggio all’esperto Andria: finisce 0-0 con poche occasioni da rete e la calura estiva che condiziona la prestazione dei 22 in campo.

Partita vivace e squadre sprecone: queste le caratteristiche del pareggio per 1-1 tra Pisa e Nocerina. Da segnalare la superba prestazione dell’estremo ospite Gori, che in più di una circostanza sbarra la strada ai toscani. 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi