Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Il Cittadella non è partito bene, ma questa non è certo una novità. In cinque campionati di cadetteria la squadra padovana ha sempre perso la prima di campionato e non ha voluto fare eccezione neppure stavolta, nonostante il torneo abbia cambiato denominazione e si chiami adesso Serie Bwin.

Nonostante ciò la secca battuta d’arresto della squadra di Foscarini (nella foto) contro il neopromosso Portogruaro al Friuli di Udine (si è giocato su terreno neutro perdurando l’indisponibilità del Mecchia) ha lasciato il segno. Il club allenato da Viviani era alla sua prima esperienza di cadetteria e si sperava che l’esperienza del Cittadella nella categoria potesse fare la differenza.

Così non è stato. L’autorete di Nocentini nel finale del primo tempo e il raddoppio di Giacobbe nella ripresa in pieno recupero, hanno fissato il risultato a favore dei neofiti granata. I tentativi del Cittadella sono stati alquanto sterili e hanno portato solo a una lunga serie di calci d’angolo.

Pesa nel reparto offensivo la cessione di tre elementi (Ardemagni, Iunco e Pettinari) in grado di fare 40 gol in campionato, che ora mancano all’appello. Perna e Gabbiadini, schierati nell’undici di partenza, sono stati poco incisivi. Idem dicasi per il diciannovenne Martignago e per Arma subentrati in corsa: il loro ingresso non ha cambiato la sostanza delle cose.

Per la seconda giornata del campionato arriva al Tombolato il Torino, pieno di problemi che mister Lerda sta cercando faticosamente di risolvere. I granata del presidente Cairo sono stati matati nella giornata inaugurale da un Varese pure neopromosso e ancora più sorprendente del Portogruaro. La squadra allenata da Sannino è stata capace di imporre il suo gioco all’Olimpico, portandosi a casaa vittoria insperata alla vigilia.

Si tratta a questo punto di capire se e come Cittadella e Toro sapranno reagire al doppio schiaffo subito da due matricole che si annunciano terribili.

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Off Side20 ore fa

Serie A Femminile, stadi vuoti e pesci rossi

La Serie A Femminile si avvia verso la conclusione di un campionato giocato a porte chiuse. Un vero e proprio...

Editoriali4 giorni fa

Serie A Femminile, i settori giovanili come plusvalore

La transizione della Serie A Calcio Femminile dallo status dilettantistico a quello professionistico, che si concretizzerà al termine della prossima...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film