Connect with us

Pubblicato

il

Con la prima partita tra Udinese e Genoa, programmata alle ore 18.00 al Friuli, parte oggi la Serie A TIM 2010/2011. Il nuovo sito della Lega di Serie A (www.legaseriea.it) offre alcune curiosità legate al debutto del nuovo torneo. 

Campionati a girone unico. Il primo campionato di Serie A a girone unico si disputò nel 1929/30: vi parteciparono 18 squadre e registrò il successo dell’Inter, anche se nell’albo d’oro la società milanese figura come Ambrosiana (il nome assunto dai nerazzurri negli anni del fascismo). Per due stagioni (1943/44 e 1944/45) il campionato non si è disputato a causa della seconda guerra mondiale, il campionato 1945/46 si è disputato in 2 gironi, pertanto questa è dunque l’edizione numero 79 del torneo. 

Chi ha conquistato più scudetti? Questa la graduatoria delle società che hanno conquistato il tricolore: Juventus 27 titoli, Inter 18, Milan 17, Genoa 9, Bologna, Pro Vercelli e Torino 7, Roma 3, Fiorentina, Lazio e Napoli 2, Cagliari, Casale, Novese, Sampdoria e Verona 1. Al via del campionato 2010/11 ci saranno società che vantano 89 scudetti complessivi. 

Tornei a 20 squadre. Il campionato di Serie A TIM 2010/11 è il dodicesimo torneo a 20 squadre, il settimo consecutivo: i precedenti risalgono alle edizioni 1946/47, 1948/49, 1949/50, 1950/51, 1951/52 e dal 2004/05 ad oggi. L’Inter è la primatista in fatto di vittorie (5), seguita dalle due torinesi (2 titoli ciascuno per Juventus e Torino) e dal Milan (1). Il titolo 2004/05 non è stato assegnato. 

Geografia della Serie A TIM. Sono dodici le regioni rappresentate nel campionato di Serie A TIM 2010/11, le stesse della scorsa stagione: perde due società la Toscana (Livorno e Siena), mentre la Lombardia bilancia la retrocessione dell’Atalanta con la promozione del Brescia. Aumenta di una unità la rappresentanza dell’Emilia Romagna (Cesena) e della Puglia (Lecce). Questa, nel dettaglio, la geografia del massimo campionato di calcio: Emilia Romagna 3 società (Bologna, Cesena e Parma), Lombardia 3 (Brescia, Inter e Milan), Lazio 2 (Lazio e Roma), Liguria 2 (Genoa e Sampdoria), Puglia 2 (Bari e Lecce), Sicilia 2 (Catania e Palermo), una rappresentante ciascuna per Campania (Napoli), Friuli Venezia Giulia (Udinese), Piemonte (Juventus), Sardegna (Cagliari), Toscana (Fiorentina) e Veneto (Chievo). 

Primati da ricordare. Tra i primati da ricordare si segnalano:

– Il primato assoluto di presenze nella massima divisione è di Paolo Maldini, ritiratosi dopo aver disputato 647 partite. Maldini ha esordito il 20 gennaio del 1985 contro l’Udinese e ha chiuso la carriera il 31 maggio del 2009 contro la Fiorentina; 

– Silvio Piola detiene il primato assoluto dei gol realizzati nel massimo campionato, 274. Dietro a lui Gunnar Nordahl, miglior cannoniere straniero di sempre con 225 centri. Lo svedese vanta anche il record di segnature in un campionato: 35, realizzate nella stagione 1949/50.

– Tra i giocatori in attività, il migliore è il capitano della Roma Francesco Totti (192), seguito dallo juventino Alessandro Del Piero (177) e dal milanista Filippo Inzaghi (153). Tra gli stranieri tesserati in questa stagione il più prolifico è Hernan Crespo del Parma (145). 

Primati da battere. Ecco alcuni tra i record della Serie A TIM, relativi ai tornei a 20 squadre:

Miglior sequenza di partite utili: 31 (Inter 2006/07).
Miglior serie di vittorie consecutive: 17 (Inter 2006/07).
Miglior serie iniziale di vittorie consecutive: 9 (Juventus 2005/06).
Maggior numero di partite iniziali senza reti al passivo: 7 (Bologna 1946/47).
Maggior numero di partite vinte complessivamente: 30 su 38 (Inter 2006/07).
Maggior numero di partite vinte sul proprio campo: 18 su 19 (Torino 1948/49 e Milan 2005/06). 

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi