Connect with us

Pubblicato

il

Davvero difficile l’inizio per il Como, dopo l’ennesima deludente campagna acquisti che ha portato sul Lario solo giovani di belle speranze ma pur sempre acerbi. La formazione lariana è chiamata a darsi una scossa in campionato, dopo la batosta casalinga di domenica scorsa. Avversario di turno l’Hellas Verona, anch’esso assetato di punti.

Partita veramente difficile quella che giocheranno gli azzurri domani al Bentegodi (posticipata perché l’impianto scaligero era occupato dal Chievo) sia per la notevole differenza di valori in campo sia perché il Como si presenterà con evidenti problemi di formazione. A pezzi il reparto difensivo: oltre allo squalificato Fautario, mancheranno i centrali Conti e Rudi per infortunio e così toccherà con ogni probabilità agli under Magli e Bossa l’arduo compito di contrastare attaccanti del calibro di Le Noci, Ferrari e Berrettoni.

Il modulo che la coppia Brevi-Garavaglia ha intenzione di schierare a Verona dovrebbe essere più abbottonato rispetto alla precedente partita con il Ravenna ovvero un 4-4-2 con un centrocampo infoltito e con un Cozzolino che dovrà essere bravo nelle ripartenze.

In porta con ogni probabilità ci sarà l’esperto Castelli, dopo le preoccupanti incertezze mostrate da Tornaghi. Difesa a quattro, con Maggioni e Licata (in ballottaggio con Franco) sulle fasce e coppia di centrali formata dai giovanissimi Magli e Bossa; Riva e l’esperto Ardito in mediana, con Ambrogetti a spingere sulla fascia destra. Il promettente Jacopo Fortunato proverà ad ispirare con la sua fantasia l’attacco formato da bomber Cozzolino e dal talentuoso Bardelloni.

Nella giornata di oggi è arrivato il transfer per il neo acquisto Morandi, centrocampista 22enne proveniente dal Novara e che già in passato aveva vestito la maglia azzurra.

Rupert Magnacavallo – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni3 giorni fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi