Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

I club della serie A italiana devono fare i conti con molti dati economici in calo. Se gli abbonamenti sono in picchiata di almeno il venti per cento (a causa anche della Tessera del tifoso), anche gli sponsor si stanno defilando dal sistema calcio.

Lo rende noto il settimanale L’Espresso, il quale informa che le sponsorizzazioni dei club di massima serie sono scese da 75 a 58 milioni di euro (oltre il 20% in meno). Finora la Fiorentina (che ha volontariamente scelto di abbracciare il progetto Save The Children), la Lazio e il Lecce hanno le magliette sgombre, come accadeva negli anni Sessanta.

Una voce, quella degli sponsor di maglia, che sarebbe stata in ulteriore e schiacciante calo senza i 12 milioni di euro che la Emirates ha deciso di elargire al Milan. E senza la proliferazione delle varie case di scommesse, che imperversano in serie A (Bologna/Bigpoker, Chievo/Merkur Win, Genoa/Iziplay, Juventus/BetClic e Palermo/Eurobet).

Inter (Pirelli) e Sampdoria (Erg) si avvalgono di uno sponsor in house. La Technogyn, secondo L’Espresso, con appena 700mila euro è sponsor di maglia del Cesena e ad Ubi Banca di euro ne sono bastati 600mila per avere la stessa opzione con il Brescia. Cifre che solo alcuni anni fa, conclude L’Espresso, bastavano a mala pena per una terza serie nazionale.

Lu. Cian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film