Connect with us

Pubblicato

il

Giorno di vigilia per l’Italia Under 21 che domani all’Adriatico, con inizio alle ore 17.00, affronterà il Galles. Si tratta di una gara decisiva per la qualificazione degli Azzurrini.  

Grazie al recente successo in Bosnia Erzegovina, e alla successiva vittoria del Galles in Ungheria, i ragazzi di Pierluigi Casiraghi (nella foto) potranno centrare il sorpasso proprio sul filo di lana. sarebbe sufficiente una vittoria per 1-0, visto che la capolista ha solo tre punti di vantaggio e ha battuto l’Italia per 2-1 a Cardiff.

Mister Casiraghi dovrebbe riconfermare gli stessi undici che hanno affrontato la Bosnia una settimana fa. L’unica novità è rappresentata dal sostituto di Paloschi che dovrebbe essere Marilungo, pronto a far coppia in attacco con Okaka.

“Questa è una partita fondamentale”, ha detto Casiraghi. “E’ come se fosse una partita di ritorno in Coppa. Il Galles è una squadra molto offensiva, che gioca un calcio molto propositivo. Bogna fare una partita intelligente e trovare il momento giusto per colpire. Ai miei ragazzi ho chiesto di ripetere la stessa partita che abbiamo disputato contro la Bosnia Erzegovina sette giorni fa”.

Casiraghi, dopo l’infortunio subito da Paloschi nella gara contro la Serbia, ha convocato al suo posto Destro: “Mi dispiace molto per Paloschi, che ha dovuto lasciare il ritiro azzurro. Speriamo di riaverlo al più presto con noi, perché è un elemento molto importante per la nostra Nazionale”.

Nella gara di andata l’Italia ha perso contro il Galles: “Abbiamo perso con il Galles nella gara di andata – spiega Casiraghi – e per questo dobbiamo cercare di vincere a tutti i costi”.

Nel Galles formazione praticamente già fatta, visto che sarà riconfermata la stessa che ha battuto l’Ungheria una settimana fa.

L’incontro sarà diretto dall’arbitro Hendrikus S. H. Bas Nijhuis, coadiuvato dagli assistenti Wilco Lobbert e Coen Droste. 

Rita Consorte www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni4 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali1 mese fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi