Connect with us

Pubblicato

il

La cessione di Quagliarella alla Juventus non è stata affatto digerita dai tifosi napoletani, che  avevano già preso le parti di Cannavaro nella diatriba che si era venuta a creare tra la dirigenza e il capitano partenopeo. Anche l’arrivo a Napoli di Lucarelli non era stato visto di buon grado dai sostenitori partenopei, memori di un gesto poco gradito che il giocatore livornese aveva rivolto alla tribuna in una gara giocata al San Paolo.

Non sono piaciute nemmeno alcune dichiarazioni del presidente De Laurentiis riguardo la partecipazione alla Europa League, sminuita dal numero uno dell club azzurro.

Per queste e altre motivazioni, a Napoli la tifoseria sta vivendo un momento di forte dissenso verso il proprio presidente. Si è arrivati addirittura a pubblicare dei manifesti, che sono stati affissi in più parti della città.

Parole dure quelle scritte dai tifosi: “Aurelio, il Napoli non è il tuo film”. Il comunicato prosegue con una serie di accuse verso il dirigente, ritenuto colpevole di trarre benefici economici dall’amore dei tifosi per questa maglia. Il documento tocca diversi punti, tra cui la cessione di Quagliarella e l’arrivo di Lucarelli.

Monta quindi la contestazione a Napoli e, verosimilmente, troverà terreno fertile alla ripresa del campionato. Al momento l’oggetto della contestazione pare essere il solo presidente De Laurentiis, ma anche lo stesso tecnico Mazzarri potrebbe entrare nel mirimo in quanto individuato come fautore dell’arrivo a Napoli di Lucarelli.

Si tratta ora di capire se la contestazione è frutto di qualche isolata frangia di tifo oppure se si tratta di un sentimento ben più diffuso. Di certo c’è che a Napoli qualcosa sta cambiando.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi