Connect with us

Pubblicato

il

Un Novara cuore e grinta conquista altri tre punti allo stadio ‘Piola’ superando meritatamente il Grosseto di Apolloni, una vittoria maturata soprattutto grazie al carattere ed alla determinazione degli azzurri capaci di rimontare allo svantaggio  subito dopo soli dodici minuti e dominando la compagine toscana per quasi tutti i restanti 80 minuti. E’ il Novara ad aprire le danze al 3′ con un colpo di testa di Gonzalez con palla di poco a lato, al 12′ giunge la doccia fredda con il primo affondo toscano, Vitiello dalla distanza confeziona un eurogol, nulla da fare per Ujkani. Gli azzurri sbandano e soffrono a centrocampo ma la reazione non tarda a venire, cinque minuti più tardi Lisuzzo sfiora il pareggio con un’incornata che lambisce il palo. 

Narciso si fa bello al 24′ compiendo due miracoli, prima su Bertani poi su Gonzalez. Lo stesso Narciso alla mezz’ora salva ancora sull’attaccante argentino. Il Grosseto tenta di rompere l’assedio ma Ludi e Lisuzzo chiudono ogni spazio concedendo solo un tiro dalla bandierina. Nel finale Bertani prova la conclusione ma i suoi tentativi sono rimpallati. 

Ripresa, mentre molti chiedono la sostituzione di Motta proprio il bomber azzurro della scorsa stagione tira fuori dal suo cilindro un passaggio filtrante delizioso per Bertani, destro fulminante e ‘Piola’ in delirio. I toscani accusano il colpo e faticano a contenere gli avversari che giocano sull’onda dell’entusiasmo. Motta ci prova pochi secondi più tardi ma Narciso blocca.

Alla mezz’ora giugne il sorpasso dei piemontesi, Gemiti crossa in area, Centurioni (subentrato al claudicante Ludi) allunga per Bertani che firma il suo quarto sigillo stagionale. La squadra di Apolloni prova a riequilibrare il risultato ma con poca lucidità e troppo nervosismo, ne fa le spese Rigoni colpito da Turati con un calcio in pieno volto.

Il triplice fischio finale, dopo una traversa di Rubino, avvisa i tifosi azzurri che questo non è un sogno, Il Novara della banda Tesser è davvero a quota dieci.

MARCATORI:  12′ pt Vitiello, 1′st Bertani, 29′st Bertani

NOVARA: Ujkani, Gemiti, Lisuzzo, Ludi (Centurioni dal 20′st), Motta (Scavone dall’11′st), Rigoni, Bertani, Morganella, Porcari, Marianini, Gonzalez (Rubino dal 41’st).A disposizione: Fontana, Gheller, Shala, Ventola.Allenatore: Attilio Tesser

GROSSETO: Narciso, Freddi, Melucci, Vitiello, Papini (Guidone dal 31′st), Consonni, Caridi (Statella dal 24′st), Turati, Mora, Alessandro (Greco dal 15′st), Soncin. A disposizione: Mangiapelo, Sereni, Bondi, Federici.Allenatore: Luigi Apolloni.

AMMONIZIONI Novara: Ludi, Rigoni, Grosseto: Papini, Soncin, Melucci, Consonni
CALCI D’ANGOLO Novara: 5, Grosseto: 2
GIUDICI DI GARA Arbitro: Ostinelli di Como 1° Ass: Conca di Roma1 2° Ass: Posado di Bari
SPETTATORI  5.560

Marco castelli – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi