Connect with us

Pubblicato

il

La Fiorentina torna sconfitta anche dalla trasferta di Lecce, incassata contro un avversario non certo trascendentale e nella quale c’è comunque lo zampino della terna arbitrale.

I viola non vincono una partita in campionato da nove turni: l’ultima successo risale al 28 marzo (4 a 1 all’Udinese), da allora, quattro pareggi e ben cinque sconfitte.

Una serie negativa che sta mettendo in ansia la società, anche se Mencucci butta acqua sul fuoco: “Non ho sentito Della Valle. Non dobbiamo drammatizzare, sicuramente non ci sono scusanti per una prestazione non all’altezza della Fiorentina contro una squadra mediocre come il Lecce. Mi ha deluso tutto della squadra, però non sono preoccupato perchè vedo grandi potenzialità. Dobbiamo essere più cattivi sotto porta, serve maggiore lucidità. Abbiamo regalato il gol al Lecce. Sono amareggiato ma non preoccupato, perchè sono sicuro che il lavoro del mister porterà i suoi frutti”.

Dure le dichiarazioni sulla direzione di gara: “Non possiamo sottovalutare ancora una volta l’incompetenza che un po’ ci ha penalizzato. Ci hanno annullato un gol regolarissimo. Le terne arbitrali devono lavorare molto durante la settimana. Anche loro si accorgono di aver sbagliato, come tutti del resto””

Sinisa Mihajlovic (nella foto) ci va giù pesante e dichiara a La Nazione: “Ci è mancata la cattiveria. Devo trasmettere il mio carattere a questa squadra, se serve anche a forza di calci nel culo i giocatori impareranno”.

Nessun giorno di riposo è stato concesso ai giocatori della Fiorentina. I viola tornano subito in campo oggi, per iniziare la preparazione alla partita con la Lazio (reduce da un convincente successo all’Olimpico con il Bologna) in programma al Franchi sabato alle 18. 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi