Connect with us

Pubblicato

il

Con l’inizio delle manifestazioni europee patrocinate dalla Uefa è ripreso il duello tra Italia e Germania nel Ranking. La riconquista della terza posizione significherebbe, per il calcio italiano, la possibilità di conservare le attuali quattro squadre in Champions.  

Al termine della scorsa stagione la Bundesliga ha strappato alla Serie A TIM il terzo posto. L’Italia ha comunque conservato la sua dotazione di quattro club nella maggiore competizione europea in virtù della classifica ottenuta nel precedente quinquennio di riferimento (2005/06-2009/10).

Nell’invitarvi a seguire la rubrica costantemente aggiornata che Calciopress dedica a questo argomento (cliccate QUI) di deve sottolineare il fatto che la situazione in questo senso si sta mettendo male per noi. Dopo la disputa (tra il 14 settembre e il 16 settembre) della prima giornata della Fase a Gironi di Champions League e Europa League, la situazione del Ranking Uefa calcolato sulla base dei risultati ottenuti nel nuovo periodo di riferimento (quinquennio 2006/07-2010/11) è infatti la seguente:

1. Inghilterra 72.213 (6/7 squadre)
2. Spagna 67.472 (7/7 squadre)
3. Germania 58.603 (6/6 squadre)
4. Italia 52.695 (7/7 squadre)

Il Ranking Uefa calcolato sulla base dei risultati finora conseguiti nella corrente stagione 2010/11 è invece:

1. Germania 4.833 (6/6)
2. Inghilterra 4.785 (6/7)
3. Italia 3.714 (7/7)
4. Spagna 3.357
(7/7)

Come si vede la Germania è in testa alla classifica parziale stagionale. A questo punto per l’Italia diventa molto arduo riconquistare il terzo posto perso l’anno scorso. A questo punto il differenziale globale a vantaggio della Germania è salito a quasi sei punti (+5.908) e quello della stagione in corso ha già superato l’unità (+1.119).

Per riuscire a superare i teutonici bisognerà sperare non solo in grandi risultati dei sette club di serie A TIM schierati in campo dal calcio italiano, ma anche in una pessima performance dei sei appannaggio della Bundesliga. Nessuna delle due ipotesi si sta allo stato verificando e il futuro si fa buio.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi