Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Tre punti importanti per il prosieguo del campionato e che soprattutto fanno morale e, perchè no, anche classifica per i giallorossi del Presidente Vigorito. Partita che da una parte poteva sembrare agevole quella dei giallorossi, che si confrontavano con il fanalino di coda Siracusa ancora a zero punti in classifica, ma che dall’altra poteva rivelarsi anche pericolosissima in quanto la pesante sconfitta di sabato scorso al Flaminio contro la capolista Atletico Roma, il conseguente mormorio della piazza, gli infortuni dell’ultimo istante di Pedrelli e Siniscalchi, aggiunti ai tanti atleti ancora non al top potevano incidere in maniera negativa sull’esito del match.  Invece i giallorossi, seppur non brillando per qualità e ritmo di gioco, hanno voluto e meritato questa vittoria grazie ad un sacrosanto calcio di rigore trasformato impeccabilmente dallo specialista Evacuo. Il Siracusa dal canto suo ha cercato di fare la sua onesta partita ma si è fatto vedere davvero poche volte dalle parti di Aldegani, il quale ha dovuto svolgere solo lavoro di ordinaria amministrazione. Qualche fischio isolato al termine dell’incontro ha accompagnato il ritorno negli spogliatoi  degli uomini di mister Cuttone, ma sinceramente oggi, con una difesa rimaneggiata, qualche elemento non ancora al meglio e un fattore psicologico non certo idilliaco, non si poteva chiedere tanto di più alla truppa giallorossa. Opinione comune è che comunque il Benevento può e deve fare assolutamente di più, soprattutto in fase realizzativa, dove anche oggi, una volta per eccesso di egoismo, un’altra per mancanza di precisione e convinzione non si riesce a buttarla dentro, soffrendo poi più del dovuto fino alla termine dell’incontro. Il team siciliano visto oggi dovrà sicuramente lavorare tanto e forse anche rinforzarsi ulteriormente,  per cercare di mantenere la permanenza in Prima Divisione. Ma passiamo al racconto della gara:

PRIMO TEMPO. Circa 3.000 gli spettatori, tutti di fede giallorossa, accorsi per questa importante gara tra Benevento e Siracusa. Cuttone deve inventarsi di sana pianta la difesa, causa le assenza contemporanee di Siniscalchi e Pedrelli e così opta per Formiconi a destra, centrali Zullo e Signorini, anche lui non al meglio a causa di una influenza stagionale,  e Zito   esterno basso a sinistra. Centrocampo a quattro con, da destra a sinistra, Pintori, Vacca, Bianco e il rispolverato D’Anna. In avanti la collaudata coppia Clemente-Evacuo. Mister Romano schiera il Siracusa con un 4-4-2, dando mandato alla coppia De Angelis-Abate di impensierire la retroguardia sannita.  I primi 10 minuti della partita scorrono noiosamente con le squadre impegnate a studiarsi a vicenda. All’11’ primo acuto del Benevento grazie ad un cross di Formiconi dalla destra sul quale Clemente calcia infastidito dall’accorrente D’Anna; palla fuori. Al 19′ sempre capitan Clemente serve, su calcio di punizione, Evacuo che si gira ma spara alto sulla traversa. Un minuto dopo ripartenza lampo dei giallorossi con Zito che dopo aver percorso una cinquantina di metri palla al piede, serve l’accorrente Clemente che tira di poco fuori da buona posizione. Al 28′ il vantaggio è cosa fatta grazie ad un netto calcio di rigore concesso dal direttore di gara per fallo su capitan Clemente a pochi metri dalla linea di porta, sugli sviluppi di una insistita azione di D’Anna che aveva colpito la traversa. Evacuo dal dischetto non sbaglia e Benevento in vantaggio. Insistono i sanniti e Pintori ben servito da Vacca, da buona posizione spara alto sulla traversa con Clemente tutto solo al centro dell’area. Prima dell’intervallo da segnalare un presunto calcio di rigore ai danni di Pintori atterrato nei pressi della linea dell’area, ma il troppo permissivo Bindoni sorvola.

SECONDO TEMPO. Ripresa sulla falsa riga della prima frazione di gioco con il Benevento che fa la partita e con il Siracusa che, quasi intimorito, cerca di tanto in tanto di uscire dalla propria metà campo. Apre le ostilità Vacca al 6′ ma il tiro è facile preda di Fornoni. Al 17′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo il neo entrato Arigò calcia, Aldegani risponde presente. Al 22′ bella azione di marca sannita con D’Anna che sfugge al suo diretto avversario sulla destra, crossa al centro per Clemente che calcia di prima intenzione impegnando severamente il portiere siciliano. Finalmente fanno l’esordio in campionato nel Benevento Grauso ed Inacio. A due minuti dal termine sugli sviluppi di una punizione dalla tre quarti il neo entrato Petta svetta più in alto di tutti ma la sfera va di poco alta sulla traversa. Brivido sulla schiena dei tifosi di fede giallorossa. Finisce in crescendo il Benevento: al 47′ Inacio sulla sinistra crossa al centro e per poco Ignoffo, nell’intento di liberare, non provoca una autorete; un minuto dopo Evacuo crossa al centro per Vacca che tira a colpo sicuro ma un difensore devia di quel tanto che basta per far terminare la sfera di un niente fuori. Con questa ultima occasione dopo 4 minuti di recupero il mediocre direttore di gara decretava la fine delle ostilità.  

SALA STAMPA. In sala stampa Mister Cuttone ha ringraziato tutti i suoi atleti per la grande applicazione profusa durante la gara, chiedendo ancora un attimo di pazienza alla piazza prima di emettere giudizi che per essere veritieri non possono non prescindere dal pieno recupero di atleti importanti, dei quali, solo alcuni oggi si sono appena affacciati sull’erba del Santa Colomba. Ora, per i giallorossi, occorre continuità di risultati per non restare troppo staccati dal gruppo di testa che vede l’Atletico Roma viaggiare come un treno. Insomma da Viareggio il Benevento non può permettersi più di ritornare a mani vuote. 

BENEVENTO: (4-4-2) Aldegani; Formiconi, Zullo, Signorini, Zito; D’Anna (80′ La Camera, Vacca, Bianco (65′ Grauso), Pintori; Clemente(67′ Inacio), Evacuo. A disp.: Baican, Furno, Cattaneo, Viola. All.: Cuttone
SIRACUSA: (4-4-2) Fornoni; Strigari (70′ Petta), Capocchiano, Moi, Ignoffo; Spinelli, Bufalino (70′ Cosa), Mancosu (60′ Arigò), Mancino;  Abate, De Angelis. A disp.: Baiocco, Di Silvestro, Giurdanella, Lucenti. All.: Romano
Marcatori: 29′ Evacuo (R)
Arbitro:  Bindoni di Venezia  (Viello – Fassina)
Note: Ammoniti Bianco, Zullo, D’Anna, Moi ed Ignoffo 
Spettatori 3000 circa. 

Gianluca Napolitano – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film