Connect with us

Pubblicato

il

Subito prima di Lazio-Milan, partita valida per la 4a giornata del campionato di Serie A TIM, i tifosi presenti all’Olimpico potranno assistere a uno spettacolo molto speciale.

Il presidente Claudio Lotito (nella foto), con un videomessaggio che appare sul sito ufficiale, ha cercato di spiegare così l’iniziativa presa dal club biancoceleste: “E’ un’idea per riavvicinare i tifosi al mondo Lazio”.

Prima dell’incontro con il Milan, il cielo sopra l’Olimpico diventerà infatti lo spazio aereo dell’aquila simbolo della società laziale. Oggi il debutto, ma succederà per tutte le partite casalinghe della Lazio, con il rapace che volerà per tre minuti come tradizionalmente accade in Portogallo, a Lisbona

La scorsa settimana, infatti, è stato firmato l’accordo con cui la Lazio prende in prestito l’idea del Benfica, che ha lo stesso simbolo dei biancocelesti e che durante ogni gara lascia due aquile sorvolare lo stadio Da Luz. Se il volo dura più di tre minuti è considerato di buon auspicio per la partita che sarà sicuramente vinta, almeno così vogliono la tradizione e la scaramanzia lusitane. L’aquila è arrivata sabato mattina proprio da Lisbona e sarà addestrata per tre ore al giorno a Formello, per volare al ritmo dell’inno della Lazio.

Questa “operazione riavvicinamento”, come l’ha definita, proseguirà con la scelta del nome della mascotte che spetterà ai tifosi attraverso proposte da inoltrare per mail al club.

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi