Connect with us

Pubblicato

il

Il Pescara cerca la prima vittoria stagionale. I biancoazzurri sono arrivati al bivio: dopo cinque giornate non si può più rimandare la conquista dei tre punti, lo chiede la classifica e lo chiedono i tifosi.

Sabato arriva all’Adriatico (nella foto) l’ostico Torino, una delle candidate per la vittoria nel campionato di Serie Bwin. Dopo un avvio difficile, la squadra granata sembra aver ritrovato la condizione ottimale per affrontare questo difficile torneo.

In casa Pescara lavoro differenziato per Ariatti, Olivi e Stoian che non saranno disponibili per la gara casalinga contro il Torino. Quasi certamente il mister dovrebbe riconfermare l’undici di Varese, con Mazzotta esterno alto a sinistra e Soddimo alle spalle di Sansovini.

“Il Toro è una grande squadra – ha dichiarato Di Francesco  in settimana -, ha avuto delle difficoltà, ma si è ripresa alla grande. E’  forte in attacco. Hanno un giocatore straordinario come Bianchi, senza dimenticare Iunco e Sgrigna. Faremo di tutto per giocare una grande partita”

Mister Lerda, atteso ex della partita, dovrà fare a meno di Gasbarroni, Iunco e Rivalta. Sono rientrati nel gruppo De Feudis e Sgrigna. Quest’ultimo ha rilasciato una lunga dichiarazione sul sito web della società granata, che riportiamo integralmente: “Stiamo lavorando molto bene, creiamo molto anche se siamo ancora un po’ imprecisi, ma verranno tempi migliori. Mi sto divertendo a giocare e la cosa si vede positivamente in campo. Quando le cose non vanno per il meglio tutto diventa più difficile, invece ora stiamo bene e ci divertiamo. Il gruppo cresce e l’affiatamento anche. Ora abbiamo bisogno di continuità, nei risultati e nel gioco. Sabato a Pescara abbiamo un test importante in cui saremo chiamati a dare il meglio. Non bisogna guardare la classifica, nè la nostra nè quella degli avversari. Bisogna andare a Pescara per dare continuità; loro sono in un momento delicato ma noi vogliamo fare bene. Il mister sta dando un’impronta di gioco alla squadra, partendo dal 4-2-3-1 che è il suo modulo di riferimento. Ad andare in campo è sempre chi sta meglio: il mister valuta durante la settimana e poi decide. Io preferisco giocare a sinistra o dietro la punta, ma il ruolo non è un problema: l’importante è giocare. Abbiamo molti giovani di valore. Lazarevic in questo inizio di campionato è quello che più è riuscito a calarsi nella difficile realtà della serie B e di conseguenza ha avuto più spazio, ma sono sicuro che anche Cofie e Stevanovic da qui in poi potranno fare molto bene e dare una grossa mano alla squadra ritagliandosi spazi importanti in campionato.”

L’ultima novità in casa Pescara riguarda la compagine societaria. E’ stato ufficializzato l’ingresso di nuovi azionisti che rileveranno le quote rimaste libere dopo il disimpegno del gruppo Edmondo e dell’ex presidentessa Deborah Caldora. Sono cinque i nuovi gruppi imprenditoriali pronti a entrare in società: Humangest, Fercol, Imar, Gizzi Costruzioni e Dinamin.

Rita Consorte – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film