Connect with us

Pubblicato

il

In pochi si aspettavano la Lazio in testa alla classifica, dopo le dure contestazioni cui è stato sottoposto il presidente Lotito nell’imminenza del campionato.

Invece l’esperto Reja, un 65enne che non vuole saperne di demordere, ha fatto il mezzo miracolo di issare i capitolini in testa alla classifica di Serie A TIM in condominio con l’Inter di Moratti e Benitez.

“Questa squadra ha un’anima”, ha sostenuto il mister biancoceleste al termine della partita vinta al Bentegodi con il Chievo. Una delle anime della Lazio, tra l’altro autore del gol del successo a Verona, è senza dubbio il brasiliano Hernanes. Potrebbe essere lui l’uomo della svolta per le sorti del club capitolino.

“Sono una via di mezzo tra Pirlo e Kakà” disse  di sé stesso Hernanes, un po’ presuntuosamente, il giorno della presentazione. Non aveva raccontato balle, visto che si è dimostrato da subito un giocatore con i numeri del fuoriclasse.

Si muove elegante per il campo, a testa alta. Alterna dribbling e finte come se danzasse. Distribuisce assist e non disdegna tiri in porta sempre pericolosi. Un piacere per gli occhi.

Erano in tanti a volerlo, Milan e Inter in prima fila. Per 13milioni e mezzo lo ha portato in Italia il contestato Lotito. Se col tempo si dovesse dimostrare l’uomo del destino per la Lazio, come si farà a non darne atto al presidente? 

Lu. Cian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi