Connect with us

Pubblicato

il

La Roma è nell’occhio del ciclone. Abbonamenti in crollo verticale (fin qui mal comune mezzo gaudio, visto l’andazzo in Serie A TIM), forte calo dell’affluenza di pubblico all’Olimpico (nella foto), silenzio stampa, società in vendita.

Un quadro a tinte fosche da cui esce l’immagine desolata di una Roma sempre meno “capoccia” e sempre più distante dall’immaginario dei suoi tifosi.

I giallorossi hanno giocato finora quattro partite casalinghe. Tre di campionato (Cesena, Bologna e Inter) e una di Champions Legaue (Cluj). Nonostante la squadra di Ranieri sia imbattuta all’Olimpico (due vittorie e due pareggi) la gente ha disertato gli appuntamenti. La media/gara di presenze è pari a circa 31 mila spettatori (contro i 41mila della scorsa stagione). Per Roma-Inter il cassiere ha contato solo 38.726 presenze. Numeri piccoli. Mai così piccoli da tredici anni a questa parte.

Ad ogni gara interna diecimila tifosi romanisti se ne sono rimasti a casa. Davanti a un crollo di queste proporzioni attaccarsi alla Tessera del tifoso e alla contestazione verso una società in difficoltà è un alibi fin troppo semplice.

Chi si deciderà a rilevare il club si assume un impegno doppiamente difficile. Si tratta di risanare un bilancio piuttosto disastrato, ma anche di studiare il sistema per riportare la gente all’Olimpico.

Il tifoso giallorosso, per tornare allo stadio, vuole rivedere la Roma “capoccia” di una volta. Quella di oggi ne è solo la pallida imitazione. 

Fran. Co. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi