Connect with us

Pubblicato

il

Sono trascorsi cento giorni dalla presentazione ufficiale di Cesare Prandelli (nella foto). Il nuovo ct dell’Italia ha preso in mano il destino della Nazionale in uno dei momenti più difficili della sua storia.

La disfatta nel Mondiale sudafricano, arrivata in coincidenza con una congiuntura economica sfavorevole, ha fatto traballare il sistema calcio italiano. La serie A attraversa un periodo quanto mai opaco e riesce a sfornare pochi talenti, sommersa dall’invasione di una legione straniera spesso di livello tecnico inadeguato rispetto al nostro campionato. I giovani giocano poco e tardano a maturare, diversamente da quanto accade in altri paesi dell’Unione Europea.

Nonostante questa serie di fattori strutturalmente sfavorevoli, ma in qualche misura avvantaggiato da un calendario in discesa, Prandelli ha imboccato con la serenità che lo contraddistingue il difficile percorso che ha scelto di intraprendere.

Con l’Estonia a Tallinn non sono state tutte rose e fiori, ma la vittoria che serviva è comunque arrivata. Le Isole Far Oer, travolte al Franchi di Firenze, hanno avuto quanto meno il compito di riavvicinare la gente alla Nazionale.

Il grande merito di Prandelli è stato, finora, quello di riportare i tifosi nel centro del mirino e di riconquistare l’attenzione mediatica verso la Nazionale dilapidata nel corso degli ultimi anni dalla vecchia gestione.

Le semplici regole di fair play che il tecnico ex viola ha inteso imporre al gruppo vanno in questa direzione e rappresentano il più grande merito del ct nei suoi primi cento giorni dall’insediamento. Per catturare il cuore della gente occorrerà ancora tempo. Ci vorranno i risultati, questo è ovvio, meglio se accompagnati da un gioco all’altezza.

Irlanda del Nord-Italia, che si gioca stasera al Windor Park di Belfast, arriva al momento giusto. Una partita difficile, il primo arduo scalino da superare in questa prima fase di lavoro, preparata con grande attenzione.

Il ct ha giocoforza puntato su un gruppo consolidato. Il campionato non ha saputo offeire soluzioni alternative ai giocatori che saranno schierati stasera, sotto il freddo cielo d’Irlanda. Le scelte di Prandelli sono dunque condivise e condivisibili. Gli addetti ai lavori non hanno sollevato particolari censure sulle scelte effettuate dal commissario tecnico, ivi compresa quella di schierare dal primo minuto il laziale Mauri.

Il raduno di Coverciano si è svolto nel segno di una palpabile serenità. La forza dei nervi distesi, dote che il ct Prandelli possiede in quantità industriale, potrebbe essere la carta vincente per la sua Nazionale tutta da ricostruire. Occorreranno i risultati e, per centrali, una ricca dose di “buena suerte”. Quella che auguriamo arrida al commissario tecnico (e ai tifosi della Nazionale) nella difficile partita di stasera a Belfast. 

Sergio Mutolowww.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni3 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali4 settimane fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale2 mesi fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi