Connect with us

Pubblicato

il

Il Presidente della Lega Serie A Maurizio Beretta (nella foto), al suo arrivo presso la sede della FIGC per incontrare la delegazione dell’AIC, ha così commentato la situazione sul rinnovo dell’Accordo Collettivo: “Una nuova minaccia di sciopero mi sembrerebbe davvero immotivata e dunque spero che non accada. Siamo davanti, come altre volte, al tentativo da parte dell’associazione calciatori di alzare il livello dello scontro. Da parte nostra siamo determinati a portare avanti un confronto vero sui contenuti. Non so dire quale sia la distanza attuale tra la nostra posizione e quella dell’AIC”.

Sulla effettiva possibilità che i giocatori della Serie A TIM possano ricorrere all’arma dello sciopero, il numero uno della Lega ha spiegato: “Spero che questo nuovo allarme di sciopero sia solo una tattica negoziale, altrimenti ci sarebbe da preoccuparsi. Noi siamo aperti e pronti a costruire un nuovo contratto per il futuro del calcio. Certo se ogni volta che arriviamo ad un incontro, l’AIC mette dei paletti, diventa tutto più difficile”.

“L’AIC ci ha chiesto un documento organico con le nostre proposte – ha proseguito Beretta – È chiaro che noi lo abbiamo costruito con la nostra impostazione. Ora aspettiamo la loro proposta, e poi ci sarà spazio per la mediazione”.

Beretta ha confermato di essere sereno in merito: “Non vedo motivi di grande allarme. Certo, da parte del sindacato dei calciatori, vedo dei meccanismi pretestuosi. Noi chiediamo solo di discutere organicamente del contratto nella sua organicità. Serve uno sforzo per entrare nel merito e scrivere questo accordo. Anche la Figc spinge in questo senso”.

“Servirebbero pochi giorni – ha concluso il presidente della Lega – ma è chiaro che bisogna coagulare le volontà. La scadenza del 30 novembre ci lascia tutti i margini per risolvere positivamente la trattativa. Ma non si può farlo se ogni volta prima di un incontro, dobbiamo fare i conti o con una minaccia di sciopero o con un veto su uno dei punti del contratto”. 

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 giorni fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni3 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni4 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi