Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Stasera martedì 19 ottobre si gioca la terza giornata della fase a gironi di Champions League. Due delle tre squadre italiane rimaste in corsa nella manifestazione (Milan e Roma) saranno impegnate oggi, mentre la terza (Inter) scenderà in campo domani. Il Milan affronta il Real Madrid al Santiago Bernabeu (nella foto), in una delle sfide più entusiasmanti della giornata.

Milan e Roma cercheranno di recuperare punti nel Ranking Uefa. L’Italia è attualmente quarta, con la Germania che ci ha scavalcato in terza posizione. Il rischio è quello di perdere tra due anni un club in Champions, passando da quattro e tre squadre di Serie A TIM ammesse alla manifestazione a vantaggio della Bundesliga.

Real Madrid e Milan, vincitrici rispettivamente di nove e sette Coppe dei Campioni, si incontrano al Santiago Bernabéu con in palio il primato nel Gruppo G. Nessuna squadra ha vinto il trofeo più volte di Merengues e Rossoneri. José Mourinho, la cui squadra è in testa al girone a punteggio pieno, sentirà sicuramente aria di derby visti i trascorsi all’Inter. Dopo il pareggio contro l’Ajax alla seconda giornata, il Milan di Massimo Allegri insegue il Real di due punti e, per scavalcarlo al primo posto, dovrà ripetere la vittoria centrata la scorsa stagione.

Le squadre si sono già incontrate nella fase a gironi del 2009/10 e il Milan è uscito vincitore. Dopo la rete di Raúl González nel primo tempo, i Rossoneri hanno risposto poco dopo il quarto d’ora della ripresa con Andrea Pirlo e Pato. Nonostante il pareggio siglato da Royston Drenthe, Pato ha messo a segno il secondo gol personale all’88’, regalando la vittoria ai suoi.

Alla vigilia il tecnico rossonero Massimiliano Allegri è consapevole della difficoltà della sfida che lo attende: “E’ importante far punti, altrimenti rischiamo di arrivare alle ultime due partite con l’acqua alla gola. Non è una sfida con Mourinho, sono i giocatori quelli che scendono in campo”. Il tecnico del Milan prosegue: “’Non andiamo a difenderci a oltranza. Se lo facessimo sarebbe un suicidio. Quella di domani deve essere una partita all’insegna del sacrificio e tecnicamente perfetta”. Allegri vuole proporre il Milan che si èvisto ultimamente: ”Credo sia giusto andare avanti così come abbiamo fatto finora. Poi, ci possono sempre essere aggiustamenti durante la partita”.

Sul fronte opposto il capitano del club spagnolo Iker Casillas è convinto che quella di domani contro il Milan in Champions sarà per il Real Madrid di Josè Mourinho “la prima partita seria della stagione”. Contro la squadra rossonera, ha spiegato “abbiamo la possibilità di confermare la fiducia che la squadra ha costruito. sarà una partita aperta, ci sarà bel calcio”. Se stasera sarà in campo, Casillas supererà il record di presenze (104) in Champions del tedesco Oliver Kahn.

Allegri sembra orientato a confermare il 4-3-1-2, con Ronaldinho a fare il trequartista. Non ce la fa Thiago Silva, sostituito da Bonera, mentre Abbiati sembra recuperato. Mourinho deve scontare solo l’assenza di Sergio Ramos, sostituito da Arbeloa. Per il resto lo Special One schiera l’undici titolare con il 4-2-3-1 e Benzema ancora in panchina.

Probabili formazioni:

REAL MADRID (4-2-3-1): Casillias; Arbeloa, Pepe, Carvalho,Marcelo; Khedira, Xabi Alonso; Di Maria, Ozil, C. Ronaldo; Higuain. A disp.: Dudek, Mateos, Albiol, Diarra, Granero, Pedro leon, Benzema. All. Mourinho

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Zambrotta, Nesta, Bonera, Antonini; Gattuso, Pirlo, Seedorf; Ronaldinho; Pato, Ibrahomovic. A disp.: Amelia,Yepes, Abate,Flamini, Boateng, Inzaghi,Robinho. All. Allegri

So-Gian – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film