Connect with us

Pubblicato

il

Stasera martedì 19 ottobre si gioca al Santiago Bernabeu la sfida Real Madrid-Inter, valida per il Gruppo G della terza giornata della fase a gironi di Champions League.

Real Madrid e Milan hanno vinto rispettivamente nove e sette Coppe dei Campioni. Nessuna squadra ha vinto il trofeo più volte di Merengues e Rossoneri. José Mourinho (nella foto), la cui squadra è in testa al girone a punteggio pieno, sentirà sicuramente aria di derby visti i trascorsi all’Inter. Il Milan di Massimo Allegri, dopo il pareggio contro l’Ajax alla seconda giornata, insegue il Real di due punti. Per scavalcarlo al primo posto dovrà ripetere la vittoria centrata la scorsa stagione.

Ultime punzecchiature della vigila tra lo Special One e Allegri. Mourinho non l’ha certo mandata a dire al suo collega di sponda rossonera: “Io e Allegri? Non può esistere il confronto tra un allenatore che ha vinto due volte la Champions (con Chelsea e Inter, ndr) con 75 presenze e un altro che sta per giocare, sempre in Champions, la sua terza gara in assoluto”. Una stilettata alla quale il tecnico livornese risponde laconicamente: “Ha ragione”.

Mourinho deve scontare solo l’assenza di Sergio Ramos, che sarà sostituito in difesa sulla fascia destra da Arbeloa. Per il resto l’allenatore portoghese schiera l’undici titolare con il 4-2-3-1. Benzema parte ancora dalla panchina. Higuain unica punta, supportato dalla linea a tre formata da Di Maria, Ozil, C. Ronaldo.

Allegri conferma il 4-3-1-2, con Ronaldinho a fare il trequartista a sostegno di Pato e Ibrahimovic coppia di attacco. Non ce la fa Thiago Silva, sostituito al centro della difesa da Bonera (che farà coppia con Nesta). Abbiati sembra invece recuperato e scenderà in campo dal primo minuto.

Probabili formazioni:

REAL MADRID (4-2-3-1): Casillias; Arbeloa, Pepe, Carvalho,Marcelo; Khedira, Xabi Alonso; Di Maria, Ozil, C. Ronaldo; Higuain. A disp.: Dudek, Mateos, Albiol, Diarra, Granero, Pedro Leon, Benzema. All. Mourinho

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Zambrotta, Nesta, Bonera, Antonini; Gattuso, Pirlo, Seedorf; Ronaldinho; Pato, Ibrahomovic. A disp.: Amelia,Yepes, Abate,Flamini, Boateng, Inzaghi,Robinho. All. Allegri

Arbitro: Proenca (Portogallo)

Fran. Co, – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi