Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

L’Ansa ha dato notizia di una lite, scoppiata all’alba di questa mattina, nella quale è rimasto coinvolto l’attaccante della Fiorentina Adrian Mutu. Vittima dell’ira del fuoriclasse romeno il cameriere di un locale notturno del centro di Firenze. Il fantasista viola avrebbe colpito con un pugno in faccia l’uomo, causandogli la frattura del setto nasale. Il cameriere, uno slavo di 28 anni, è ancora ricoverato all’ospedale di Santa Maria Nuova con una prognosi al momento di 25 giorni. Secondo quanto precisa la stessa fonte sarebbe stato inoltre colpito, mentre era a terra, da calci sferrati dal giocatore viola. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

Sulla vicenda interviene anche il quotidiano Repubblica. Nel sito web si precisa che Mutu avrebbe preso a male parole il cameriere, che gli avrebbe risposto per le rime. A quel punto il romeno gli avrebbe sferrato un pugno al volto e una volta a terra lo avrebbe colpito, stando alle accuse, con dei calci sul petto. Secondo la stessa fonte al momento Mutu non risulterebbe denunciato. La sua posizione potrebbe però aggravarsi nelle prossime ore, nel caso in cui la prognosi del cameriere ferito (che sarà sottoposto a una Tac) dovesse crescere ovvero se la stessa vittima decidesse di denunciarlo.

Un brutto episodio che vede coinvolto Adrian Mutu a pochi giorni dal suo rientro in squadra dalla squalifica per doping, previsto per la fine di ottobre. Un episodio che accade in un frangente molto delicato per la squadra di Mihajlovic che conta sulle sue prestazioni per uscire da un periodo molto buio, mentre lui continua a giocare col fuoco e a mettersi in situazioni complicate.

Il giocatore era già stato coinvolto in altri episodi analoghi: durante una festa in un hotel di lusso della città colpì con un pugno un altro avventore. La scorsa primavera, poi, rimase coinvolto in un’aggressione assieme alla moglie a seguito della quale venne arrestato un ex calciante. 

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 giorno fa

Serie A Femminile, i settori giovanili come plusvalore

La transizione della Serie A Calcio Femminile dallo status dilettantistico a quello professionistico, che si concretizzerà al termine della prossima...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Opinioni3 settimane fa

Alla Serie A Femminile serve un professionismo di sostanza

Nei mezzi di comunicazione di massa più influenti le notizie sono ridotte ai minimi termini. Stiamo parlando del campionato di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film