Connect with us

Pubblicato

il

John Mackintosh Foot (Londra, 1964) è uno storico inglese laureato a Oxford nel 1986. Nel 1991 ha ottenuto a Cambridge un PhD con una tesi sui movimenti socialisti a Milano negli anni 1914-1921. Ha pubblicato nel 2006 “A History of Italian Football”, corposo saggio di storia critica del calcio in Italia. Un testo che analizza le vicende dello sport e i suoi influssi nei diversi aspetti della storia nazionale. In Italia il volume è stato pubblicato con il titolo “Calcio, 1898-2007, Storia dello sport che ha fatto l’Italia” (Rizzoli, 2007). Nell’inserto D-Repubblica uscito sabato scorso (pag. 74), Foot è autore di un breve ricordo sul calcio italiano della fine anni ’80. E’  legato a un Fiorentina-Napoli del lontano aprile 1989. Si parla di curva Fiesole, di tifosi, di Baggio, di Borgonovo, di Maradona. Si prova a raccontare, in poche righe, un calcio che non c’è più. Al suo posto ci ritroviamo quella specie di obbrobrio che è diventato il calcio moderno, dove ogni partita è uguale a quella vista la volta prima e assomiglia a quella che vedremo la volta dopo. Ci piace condividerlo con i lettori di Calciopress (Sergio Mutolo).

“Firenze, Curva Fiesole, Anni ’80, Gloria alla serie A. Aprile 1989. Si gioca Fiorentina-Napoli. Sono in compagnia di mio cugino, che è inglese ma ha vissuto buona parte della sua vita a Firenze, e tifa per il Napoli. Lo stadio è grande e bello, e i colli toscani strabilianti. Uno scenario incredibile, per una partita di calcio.

Siamo in cima alla curva, dietro gli ultrà. Al 25’ arriva un calcio di punizione per il Napoli. A batterlo è Careca, l’attaccante brasiliano. Finisce in rete all’incrocio dei pali, proprio davanti a noi. Sulla curva Fiesole cala un silenzio esterrefatto, mentre sulla sinistra, sotto di noi, i tifosi del Napoli impazziscono. La Fiorentina passa il resto del primo tempo in attacco. Il loro giocatore migliore è un giovane Roberto Baggio, in coppia con un altro attaccante di talento, Stefano Borgonovo. Hanno perfino un soprannome: B2.

Il primo tempo finisce 1-1, con il pareggio della Fiorentina. Dalla panchina si alza un tizio bassottello, che comincia a scaldarsi. Si chiama Diego Armando Maradona. Entra nel secondo tempo, e trascina il Napoli verso la vittoria 3-1. Mio cugino è pazzo di gioia, i tifosi della Fiorentina meno.

Vedere Baggio e Maradona giocare insieme, dal vivo. Fu come andare a teatro. Fu l’ispirazione per studiare la storia del calcio italiano e scriverne.

Ottobre 2010. Alla curva Fiesole non sono più tornato. Lo stadio rimane un’opera architettonica magnifica. Il calcio però è cambiato, e andare a vedere una partita è diventata un’esperienza molto più prosaica e difficile che nel 1989, epoca gloriosa per la Serie A (che ormai si è chiusa) – John Foot”. 

Il calcio che girava intorno 

Sergio Mutolowww.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Calciomercato1 giorno fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film