Connect with us

Pubblicato

il

Vittoria da squadra di rango della Cavese sul Viareggio, nel giorno del 28° anniversario dello storica affermazione a San Siro contro il Milan di Castagner. Una gara non bella, quella tra metelliani e toscani, segnata dall’agonismo messo in campo da entrambe le compagini, è stata risolta per la Cavese da due episodi. Reazione perentoria alla penalizzazione che ha relegato gli aquilotti in bassa classifica.
Cavese in campo senza sorprese: Zampa va in regia e il trio Schetter-Ciano-Bernardo di punta; Turienzo parte dalla panchina. Nel Viareggio, senza Longobardi, Scienza si affida a un 4-4-2 con Marolda e D’Antoni di punta, Cristiani e Taormina stantuffi di fascia.

In avvio il Viareggio e alza ritmi e baricentro. Al 5°, però, la Cavese perde Troise per infortunio: al suo posto, Pagano. La prima parte di gara non ha sussulti. Il Viareggio prova a penetrare centralmente nella difesa aquilotta, che controlla i tagli di Marolda, e quando arriva sul fondo non riesce a sfruttare i cross nel mezzo. In fase di non possesso, i bianconeri aggrediscono i portatori di palla bleufoncé che non riescono a ragionare (da rivedere Zampa), lanciando spesso palla lunga. La gara si accende al 35°: Bernardo svirgola una conclusione dai 25 metri e libera Schetter sulla sinistra; il capitano entra in area ed effettua un cross dal fondo sul quale Pinsoglio, di piede, compie una sfortunata deviazione in rete. Il vantaggio non rivitalizza l’incontro che si trascina tra batti e ribatti fino al 45°. Nell’intervallo, spazio e gloria per gli Allievi Nazionali che raccolgono l’applauso del pubblico per il campionato di vertice che stanno conducendo. Al loro fianco, alcune Vecchie Glorie della Cavese degli anni ’80.

Nella seconda frazione il Viareggio è arrembante ma inconcludente: due tiri da lontano sul fondo e una doppia, ma provvidenziale, chiusura di Cipriani e Pagano su Marolda danno poca fiducia alla squadra. Si tenta di sfruttare il piede di Castiglia sulle palle da fermo, ma senza successo. Al 16° la gara si chiude: Schetter lanciatissimo viene toccato in area, spalla contro spalla, da Fiale e va giù: il signor Castrignanò comanda il penalty e ammonisce Fiale (sarà squalificato). Del rigore s’incarica Bernardo che, con un “cucchiaio”, realizza. Subito dopo, fuori un impalpabile Ciano per Turienzo. La Cavese controlla, sotto una pioggia battente, le sterili sfuriate di un Viareggio colpito anche nel morale. Ma rischia di complicarsi la vita su un rilancio che Sirignano, nel tentativo di anticipare Marolda, tocca all’indietro spiazzando Pane: la palla esce non di molto. Al 25° D’Onofrio in area temporeggia troppo, poi calcia verso il secondo palo con Pane bravo a deviare. Al 36°, su cross di Schetter, Turienzo incrocia di testa, ma Pinsoglio è prodigioso nella parata. Poi è ancora Turienzo, al 40°, a liberarsi di due avversari e calciare in porta, con Fiale che respinge a portiere battuto.

Vittoria legittimata nel finale dagli aquilotti, che dimostrano una  gran forma psicofisica, nonostante la batosta della penalizzazione giunta in settimana. Terza vittoria di fila, per gli uomini di Rossi, terza gara senza subire gol. La salvezza, nonostante tutto, non è un’utopia. Sfortunato e forse penalizzato in occasione del rigore, il Viareggio dimostra grande grinta ma poca lucidità in fase di finalizzazione. Il derby con la Lucchese, dovrà dare una scossa al campionato.

CAVESE (4-3-3): Pane; M. Ciano, Cipriani, Troise (dal 5°st Pagano), Sirignano (dal 28°st Citro); Alfano, Zampa, Bacchiocchi; Schetter, C.Ciano (dal 17°st Turienzo), Bernardo. A disp. Botticella, Quadrini, Di Napoli, Sifonetti. All. Marco Rossi.

ESPERIA VIAREGGIO (4-4-2): Pinsoglio; Carnesalini, Fiale, Massoni (dal 32°st Brighenti), Bertolucci; Cristiani (dal 17°st Luppi), Pizza, Castiglia, Taormina; Marolda, D’Antoni (dal 21°st D’Onofrio). A disp. Merlano, Malacarne, Cosentini, Calamai. All. Giuseppe Scienza.

Arbitro: Sig. Castrignanò (Brindisi); ass.ti: Raparelli/Ernetti.
Marcatori: 35°pt Schetter (C), 16°st Bernardo (C) rig.
Ammoniti: Cipriani e Bacchiocchi (C); Massoni, Fiale e Marolda (EV);
Note: Angoli 6-5; Recupero 1’ e 5’; spettatori 1’989 (una ventina da Viareggio) per un incasso di € 18’056.

SALA STAMPA

Marco Rossi (all. Cavese): «Ottimo risultato contro un avversario difficile. L’approccio non è stato veemente come le ultime gare, forse perché incontravamo una squadra che, in quanto ad aggressività, è molto simile a noi. Abbiamo sofferto un po’ in avvio ma non volevamo lasciare spazi per le ripartenze e ci siamo riusciti bene. Da tre gare non prendiamo gol e per una squadra che deve salvarsi non è poco. La penalizzazione non ha influito sulla prestazione. Siamo un gruppo molto unito e sono contento di avere giocatori intercambiabili; chi non gioca con continuità si allena bene e dimostra di esser pronto quando serve. Con cinque punti in meno è dura ma la salvezza è alla nostra portata».

Giuseppe Scienza (all. Viareggio): «Tutto sommato la vittoria della Cavese è meritata ma abbiamo subito gol nel nostro momento migliore, in cui non siamo stati bravi a finalizzare; dovevamo fare qualcosa di più in fase offensiva e abbiam peccato in quello. Il primo gol poi sposta tutte le valutazioni. Il rigore? Non voglio neanche parlarne… ribadisco che la Cavese ha meritato, però sono stufo di dover sempre commentare queste situazioni. L’arbitro ha avuto coraggio ad accordare un rigore imbarazzante; tra l’altro l’ammonizione a Fiale gli costa la squalifica per domenica e questo mi fa rabbia».

Antonio Schetter (Cavese): «I meriti della vittoria vanno alla squadra che mi mette in condizione di fare bene. Il gol? Ho tirato forte in mezzo, cercando di sfruttare il terreno bagnato. Il rigore a mio avviso è netto perché a quella velocità e col terreno bagnato, un tocco ti sbilancia e 9 volte su 10 l’arbitro dà rigore. La penalizzazione?Abbiamo risposto bene, sappiamo che l’unico modo per dimostrare la nostra rabbia è lottare sul campo e oggi lo abbiamo dimostrato. Questa vittoria ci dà grande fiducia».

Davide Lamberti – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film