Connect with us

Pubblicato

il

In attesa che Hellas Verona e Sorrento recuperino la sfida rinviata per dare spazio al test match che l’Italia di rugby ha giocato sabato 13 novembre al “Bentegodi”, i costieri vengono raggiunti in testa alla classifica dalla Spal di Egidio Notaristefano che, con una prova maiuscola, sbancano Reggio Emilia per 2 a 0, annientando la Reggiana di Mangone con un uno-due micidiale firmato Migliorini e Cipriani: per gli estensi è la quarta vittoria stagionale lontano dal “Paolo Mazza”, per i granata è invece la prima sconfitta interna dopo un’imbattibilità durata sette mesi.

Continua a stupire e in positivo il Gubbio che, da meteora del girone, sta diventando di domenica in domenica sempre più realtà di questa stagione: vince 1 a 0 contro il Pavia al “Barbetti” e si insedia ad appena un punto dalla coppia di testa. Decide la marcatura del giovanissimo Donnarumma a un quarto d’ora dalla fine dopo che i lombardi erano rimasti in inferiorità numerica per l’espulsione comminata al centrocampista Tarantino.

Per restare nelle zone alte della classifica, prosegue anche il buon momento del Sudtirol, giunto alla sua seconda vittoria consecutiva. A farne le spese stavolta è il Pergocrema di Agenore Maurizi, costretto ad alzare bandiera bianca da un gol per tempo di marca altoatesina; al rigore trasformato da El Kaddouri, fa seguito lo splendido colpo di testa di Marchi chiude la gara con il più classico dei risultati.

Non è un buon momento per il Lumezzane: la disciplinare nella giornata odierna ha comminato un ulteriore punto di penalizzazione in relazione al “caso Ferrari” che rende ancora più dura da digerire la sconfitta del “Benelli” contro il Ravenna: Caturano e Chianese regalano tre punti ai giallorossi che subiscono il momentaneo pari ad opera del solito Bradaschia.

In coda non c’è pace per il Como che vanifica la bellissima vittoria di sette giorni fa contro la Cremonese andando a perdere tra le mura amiche contro un ottimo Bassano che lotta per portarsi fuori dalle zone calde della classifica: il gol partita porta la firma del “gaucho” Cristian La Grotteria.

Sempre per quanto riguarda le zone basse del girone, la Cremonese di Acori rifiata e inguaia ulteriormente la Paganese di Eziolino Capuano (espulso): prima vittoria per l’ex allenatore di Rimini e Benevento che deve ringraziare le due invenzioni di Musetti e Miramontes che condannano gli azzurrostellati ad un’ultima posizione sempre più solitaria e malinconica.

Tornando alle zone alte, l’Alessandria miete un’altra vittima illustre al “Moccagatta” e stavolta tocca alla Salernitana arrendersi alla squadra di Sarri: all’iniziale vantaggio con Martini i grigi si fanno raggiungere da Ragusa prima di cadere sotto i colpi di Damonte prima e Scappini poi in pieno recupero che portano i piemontesi a pari merito con il Gubbio a un punto dalla coppia di testa formata dal Sorrento e dalla Spal.

Infine, nel posticipo del lunedì, lo Spezia, in un clima da tregenda e sotto una pioggia battente, batte il Monza ridotto in nove per le espulsioni dei difensori Tuia e Ricci, grazie a un gol di Colombo nella prima frazione a cui hanno fatto seguito quelli di Vannucchi e Comazzi nel finale. Per i liguri è il nono punto in tre partite, per i brianzoli invece continua il momento negativo che li vede relegati ad appena due punti sopra l’ultimo posto in classifica occupato dalla Paganese.

Diego Stocchi Carnevali www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film