Connect with us

Pubblicato

il

Con Italia-Romania, in programma stasera all’Hypo Are­na di Klagenfurt, si chiude l’anno sola­re della nazionale azzurra.

Il ct Cesare Prandelli (nella foto) ha deciso che la Nazionale scenderà in campo con una formazione rivoluzionata rispetto alle uscite precedenti per quanto riguarda la scelta degli uomini, ma anche per l’assetto tattico con cui verranno schierati.

Saranno quat­tro i debuttanti: Balzaretti, Diamanti, Lede­sma e Ra­nocchia. Anche lo juventino Aquilani e il giovane interista Santon saranno alla prima partita con l’attuale commissario tecnico. Senza contare la fiducia incondizionata riposta su Mario Balotelli.

Il risultato finale di questo totale cambiamento di rotta attuato da Prandelli è che, per la prima volta dal 2006, l’Italia non avrà in squadra ex campioni del mondo. Basti pensare che il capitano della Nazionale sarà Giuseppe Rossi, che conta solo 17 presenze. Tutti gli altri senatori (De Rossi, Gilardino e Pirlo) si accomoderanno in panchina.

Cambia anche il modulo. Si passa alle due punte (Balotelli e Rossi) in luogo della punta unica (Gilardino e Pazzini partiranno dalla panchina). Prandelli rispolvera il trequartista, che sarà il debuttante  Diamanti. Il giocatore del Brescia si avvarrà del supporto sulle fasce di Mauri e Aquilani. Molto atteso anche l’utilizzo dell’oriundo Ledesma: il laziale sarà utilizzato in veste di mediano.

Ste. Mu. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Calciomercato1 giorno fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film