Connect with us

Pubblicato

il

Il presidente della Uefa, Michel Platini (nella foto), sostiene che si è ormai esaurita l’epoca in cui la Serie A era il campionato più ambito d’Europa e del Mondo. Nel mondo del calcio si tratta di un’opinione sempre più diffusa.

Il prestigio del sistema italiano capitanato dalla Figc di Giancarlo Abete è in caduta libera a livello internazionale. Le riflessioni a voce alta di un dirigente di rango e di un ex calciatore come Platini ne sono la conferma.

L’ex juventino afferma in un’intervista a Sky: “Il calcio italiano non è più il primo in Europa. Sono cicli. Oggi c’è prima quello spagnolo o quello inglese. Dove si è perso? E’ difficile da dire. Se un grande giocatore vede stadi vuoti non ha volontà di venire. I giocatori vogliono andare dove c’è grande festa, entusiasmo. Io la penso così, forse sbaglio”.

Ne risente anche la Nazionale guidata da Cesare Prandelli. L’ex stella della Juventus spiega: “Prandelli ha fatto a Firenze cose bellissime. Lui farà il suo mestiere benissimo in nazionale, ma se non avrà i giocatori non vincerà. Con uno come Baggio o Gigi Riva sarà sicuramente più facile”.

La crisi del calcio italiano la si è vista anche dalla lista dei candidati al pallone d’oro. Neanche un azzurro. Platini, però, ha già scelto il suo vincitore. “Scelgo Xavi come Pallone d’Oro. Nell’anno dei Mondiali, i Mondiali fanno la differenza”. Preferenza a parte, a vincere il trofeo, dice ancora il numero uno dell’Uefa “sarà uno tra Xavi, Iniesta e Sneijder”.

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Calciomercato1 giorno fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film