Connect with us

Pubblicato

il

La Virtus Lanciano non sa più vincere, altro 0-0 casalingo, il terzo tra le mura amiche, il nono pareggio nella stagione e la serie negativa senza vittorie si allunga. La squadra di Mister Camplone è il terz’ultimo attacco e la miglior difesa. Numeri che indicano impietosamente dove siano i problemi della squadra frentana, ovvero il goal non si segna mai, l’attacco ha realizzato solo 1 goal dei dodici totali della squadra davvero numeri inquietanti. La Lucchese esce dal Biondi con la consapevolezza della bontà della propria prestazione e con un po’ di rammarico per alcune occasioni non sfruttate che avrebbero permesso alla squadra di Mister Indiani di prendere la posta piena oggi al Biondi.

Primo tempo: La Lucchese parte subito forte, al 10’p.t Pera fugge sull’out destro, tenta un tiro cross su cui Chiodini smanaccia mettendo la palla in fallo laterale. La Virtus si fa vedere al 26’p.t. con Improta che scarica dietro per Amenta che lascia partire un bolide dai 25 metri su cui Pennesi devia in corner. Quattro minuti più tardi ancora padroni di casa in avanti, contropiede manovrato da Improta che allarga per Turchi, il quale  prova un collo destro che Pennesi devia in corner. Al 35’p.t. Virtus ancora in avanti Mammarella mette al centro dalla sinistra, arriva in corsa Sacilotto che di testa sfiora il palo. E’ l’ultima emozione della prima frazione che si conclude dopo un minuto di recupero sul punteggio di zero a zero.

Secondo tempo: Nella seconda frazione l’avvio è tutto per la Lucchese, al 4’s.t contropiede gestito da Carloto che mette una bella palla filtrante per Pera che tenta un tiro in diagonale che si spegne a lato della porta di Chiodini. Due minuti più tardi ancora ospiti pericolosi, Biggi dalla sinistra scarica indietro in area di rigore per Marotta la cui conclusione è debole e facilmente Chiodini blocca. Al 11’s.t. Virtus pericolosa su punizione dai 25 metri, Sacilotto lascia partire un bel tiro che sibila vicino al palo della porta difesa da Pennesi. Alla mezzora della seconda frazione l’episodio che poteva cambiare il match, Grassi già ammonito stende Zeytulaev e si conquista il secondo giallo e la conseguente espulsione lasciando così la sua squadra in dieci uomini. Al 44’s.t. ci provano i padroni di casa su punizione dai 20 metri, sulla battuta Mammarella il cui tiro a giro si infrange sulla barriera. Sul rovesciamento di fronte la Lucchese ha l’occasione per passare in vantaggio: Marotta scarica dietro per Marasco che tutto solo all’interno dell’area di rigore spara il pallone alto dilapidando un occasione importantissima per regalare i tre punti alla propria squadra. L’ultima emozione del match è per la Virtus, al 47’s.t. Turchi mette al centro dalla destra per Di Gennaro che fa velo per l’accorrente Di Cecco che prova il tiro dal limite dell’area di rigore, conclusione che termina alta sopra la traversa La partita finisce dopo 4 minuti di recupero, è 0-0 tra Virtus Lanciano e Lucchese.

Commento finale: La Virtus Lanciano esce tra i fischi dei propri tifosi, ormai è una squadra che non sa più vincere, ha perso lo smalto dell’avvio della stagione ed è incappata in una crisi di reti e di punti di cui non si vede la fine, ovviamente guardando la classifica (6^posizione con 21 punti) l’umore si rialza un po’, ma è giunto il momento di dare una sterzata alla stagione. La classifica è corta e continuando con la “pareggite” presto la Virtus si troverà nei bassi fondi, la riscossa deve necessariamente partire da domenica dove i rossoneri andranno a far visita al Barletta oggi vincente in trasferta sul difficile campo del Gela, lì la squadra di Mister Camplone non ha più appelli servono solo i 3 punti. Per la Lucchese questo pareggio è difficile da leggere, sarebbe stato sottoscritto prima del match, ma guardando le occasioni create poteva essere molto più di un semplice pareggio, però la squadra di Mister Indiani può guardare con fiducia al prossimo impegno al Porta Elisa contro la Juve Stabia, sfida che dirà molto della stagione dei rossoneri.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Chiodini; Colombaretti, Romito, Antonioli, Mammarella; Di Cecco (C), Sacilotto, Amenta (36’s.t. Volpe); Turchi (C), Di Gennaro, Improta (18’s.t. Zeytulaev). A disp.: Aridità, Fedrigo, Vastola, Tamasi, Tarquini.  All.: Camplone

LUCCHESE (4-3-3): Pennesi; Mariotti, Pezzi, Bova, Baldanzeddu; Grassi, Cheikh, Carloto; Pera (13’s.t. Galli), Marotta, Biggi (17’s.t. Marasco). A disp.: Pardini, Petri, Pondaco, Schenetti, Taddeucci.  All.: Indiani

ARBITRO:  Brasi di Seregno
NOTE: terreno in discrete condizioni. Spettatori: 1000 circa . Ammoniti: 10’s.t. Colombaretti, 11’s.t. Mariotti, 12’s.t. Pezzi, 24’s.t. Cheikh, 48’s.t. Carloto Espulsioni: 30’s.t. Grassi  Angoli: 6 Virtus Lanciano,    0 Lucchese. Fuorigioco: 2 Virtus Lanciano, 11 Lucchese  Recupero: 1‘ p.t, 4’s.t.

Antonio Di Nunzio – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 giorni fa

Nazionale, Serie A e professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

L’estate è torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa....

Nazionale6 giorni fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 settimane fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale3 settimane fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Calciomercato3 settimane fa

Serie A Femminile: il Parma mostra i muscoli e si candida come la sorpresa?

Il Parma inizia come meglio non sarebbe stato possibile la stagione che, in serie A Femminile, segnerà l’esordio del professionismo....

Nazionale4 settimane fa

Il calcio femminile ha bisogno della Nazionale: sosteniamola senza se e senza ma

Il pareggio con l’Islanda, che avrebbe anche potuto diventare una vittoria, riapre il cuore dei tifosi alla speranza. Uso la...

Nazionale4 settimane fa

Il calcio femminile, la Nazionale e l’Islanda: una questione di passione e di rispetto

Stasera la Nazionale femminile guidata dalla ct Milena Bertolini è chiamata a un esame di riparazione, dopo la pesante sconfitta...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi