Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Il Presidente della Lega Serie A Beretta, nel suo intervento a Radio Anch’Io Lo Sport, ha toccato anche il tema dello stop minacciato dall’Assocalciatori presieduta dall’avvocato Sergio Campana (nella foto).

Come noto scade domani il mezzo ultimatum dell’Aic. Il sindacato dei giocatori aveva fatto sapere nei giorni scorsi che dopo il 30 novembre, termine concesso al presidente della Figc Abete per arrivare a una conclusione della lunga trattativa (il contratto collettivo di lavoro è scaduto nel giugno scorso), si sarebbe ritenuto libero di assumere qualsiasi decisione in merito.

Il numero uno della Lega continua ad essere convinto che si possa trovare un accordo con l’Associazione calciatori per evitare lo sciopero e trovare un accordo per il nuovo contratto: “Oggi non è in programma nessun incontro, ma si riunisce l’Associazione calciatori. Io continuo a pensare che se si esce dagli schemi tattici e dalle affermazioni di principio ci siano i tempi e le condizioni per fare un accordo nuovo e moderno che guardi all’interesse del calcio italiano nel suo complesso”.

Beretta spiega: “Credo sia nell’interesse delle società, oltre che dei calciatori e dei tifosi, avere una sostenibilità economico-finanziaria proiettata nel tempo. Altrimenti vivere sulle perdite non sarà più possibile e consentito dalle norme Uefa che vieteranno la partecipazione alle competizioni europee a chi non avrà i conti in pareggio. Questa è una cosa di cui prendere atto con serenità, ma con la voglia di lavorare e di costruire le condizioni affinchè le società italiane diventino sempre più competitive e forti, ma anche con un’attenzione più rigorosa ai conti”. 

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film