Connect with us

Pubblicato

il

Il presidente della Figc Giancarlo Abete (nella foto) ha convocato il 21 dicembre l’ultimo Consiglio Federale del 2010, anno orribile per la Federcalcio sommersa da una caterva di questioni ancora insolute.

Il presidente della Lega Pro (Mario Macalli) e il suo omologo della Lega Nazionale Dilettanti (Carlo Tavecchio) hanno preteso di mettere all’ordine del giorno l’ipotesi del blocco dei ripescaggi. Se non verrà approvato uno stop imposto dall’ipertrofia del format professionistico che affligge il calcio italiano, sarà impossibile attuare qualsiasi riforma dei campionati.

Nonostante i ripescaggi la Lega di Firenze, tra Prima e Seconda Divisione, è già scesa da 90 a 85 società iscritte. Quest’anno il bagno di sangue in terza e quarta divisione nazionale si preannuncia ancora più doloroso del passato (nel luglio scorso furono cancellati venti club di Lega Pro). L’obiettivo di Mario Macalli è arrivare a 60 società (con tre gironi formati da venti squadre ciascuno e la cancellazione di fatto della Seconda Divisione).

Lo stop ai ripescaggi, provvedimento necessario e ineludibile, deve superare alcuni veti in Consiglio Federale. E’ prevedibile l’opposizione dell’Assocalciatori (il vice-presidente federale Albertini è espressione dell’Aic) e dell’Aiac (l’associazione degli allenatori). Si teme la cancellazione di troppi posti da lavoro. Eppure questo calcio ha mostrato chiaramente di avere limiti oltre i quali i posti spariranno da soli e in modo pericolosamente selvaggio. 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film