Connect with us

Pubblicato

il

Si è giocato ieri sera il primo gruppo di partite della sesta giornata della fase a gironi di Champions League. L’Inter ha perso 3-0 in casa del Werder Brema, anche se passa il turno piazzandosi seconda alle spalle del Tottenham nel suo raggruppamento. Stasera è la volta di Milan e Roma a scendere in campo, per il secondo gruppo di partite della sesta giornata.

In virtù dell’inatteso tracollo cui è andato incontro il club nerazzurro di Benitez e Moratti, il coefficiente Uefa  si mette sempre peggio per i club della Serie A TIM.

Questa la classifica complessiva delle prime cinque posizioni calcolata sulla base dei risultati ottenuti nel periodo di riferimento (quinquennio 2006/07-2010/11):

1. Inghilterra 79.070 (6/7 squadre)
2. Spagna 74.472 (7/7 squadre)
3. Germania 65.103 (6/6 squadre)
4. Italia 57.552 (7/7 squadre)
5. Francia 51.011 (5/6)

Questa invece  la graduatoria del Ranking Uefa calcolata sulla base dei risultati conseguiti nella corrente stagione 2010/11:

1. Inghilterra 11.642 (6/7)
2. Germania 11.333 (6/6)
3. Spagna 10.357 (7/7)
4. Italia 8.571 (7/7)
5. Francia 8.083 (5/6)

Per l’Italia riconquistare il terzo posto, perso al termine della scorsa stagione, diventa ormai una missione impossibile. Il differenziale globale a vantaggio della Germania, al momento, è di +7.551. Quello della stagione in corso si è attestato a +2.762

I pessimi risultati ottenuti finora dai club di Serie A TIM iscritti alla Champions League e alla Europa League non sembrano lasciare spazio a reali speranze di recupero. Tre squadre (Juventus, Sampdoria e Palermo) sono già fuori dalla competizione. Intanto i club della Bundesliga volano e il differenziale a loro favore parla chiaro.

La perdita della quarta squadra in Champions, a partire dal 2012-13, più che un rischio sembra ormai un dato di fatto. Le ricadute sotto il profilo dei contenuti tecnici del campionato (già attualmente ai minimi termini) e sotto quello economico (Champions League, una gallina dalle uova d’oro) saranno più devastanti di quanto si possa immaginare.

Ste. Mu. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Nazionale, Serie A e professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

L’estate è torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa....

Nazionale2 settimane fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali3 settimane fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale4 settimane fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Calciomercato4 settimane fa

Serie A Femminile: il Parma mostra i muscoli e si candida come la sorpresa?

Il Parma inizia come meglio non sarebbe stato possibile la stagione che, in serie A Femminile, segnerà l’esordio del professionismo....

Nazionale1 mese fa

Il calcio femminile ha bisogno della Nazionale: sosteniamola senza se e senza ma

Il pareggio con l’Islanda, che avrebbe anche potuto diventare una vittoria, riapre il cuore dei tifosi alla speranza. Uso la...

Nazionale1 mese fa

Il calcio femminile, la Nazionale e l’Islanda: una questione di passione e di rispetto

Stasera la Nazionale femminile guidata dalla ct Milena Bertolini è chiamata a un esame di riparazione, dopo la pesante sconfitta...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi