Connect with us

Pubblicato

il

Il progetto di fair play finanziario proposto da Platini a partire dal 2013? Tutto bello e interessante, ma prima di tutto bisognerebbe cambiare la mentalità di gran parte dei dirigenti del calcio italiano.

Così, in sintesi, si potrebbero riassumere i risultati del convegno “Come il fair play di Platini può cambiare il calcio?” promosso nell’ambito del World Football Show in corso di svolgimento presso la Fiera Rho-Pero fino a lunedì 13 dicembre.

Su questo aspetto, in particolare, si sono espressi il presidente della Lega Pro Mario Macalli e quello del Brescia Gino Corioni, per i quali la scarsa preparazione di molti dirigenti del calcio italiano, anche di vertice, è alla base delle difficoltà economiche in cui versa da anni lo sport più amato dagli italiani.

“Basterebbe pensare allo scarso utilizzo dei talenti prodotti dai nostri settori giovanili, con relativo danno economico per le società, per capire quanto poco lungimiranti siano i dirigenti del calcio italiano“ ha affermato Gino Corioni, presidente del Brescia.

“Il risultato di tutto questo“ ha ribadito il presidente della LegaPro Mario Macalli ”è un sistema perverso in cui chi ha la ricchezza obbliga a spendere anche chi non l’ha: da qui tutti i disastri economici del nostro calcio”.

La conclusione ideale di queste analisi l’ha fornita il presidente della CO.VI.SOC, Cesare Bisoni: “Forse la cosa auspicabile sarebbe quella di vedere i club spendere qualche migliaio di euro in meno in ingaggi dei calciatori per dirottarli verso figure professionalmente preparate dal punto di vista della gestione economica: sarebbe sicuramente l’investimento migliore”.

(Ufficio Stampa World Football Show;  Acciari Consulting Milano – wfs@acciariconsulting.com; Dario Colombo – 335.7026037; Diana Guerra – 393.9905236; Alessandro Botta – 393.9905496)

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni1 giorno fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film