Connect with us

Pubblicato

il

Il calcio italiano comincia il 2011 da dove era rimasto ovvero dalla consueta pioggia di divieti e limitazioni alle trasferte imposta dagli organi preposti al controllo della sicurezza negli stadi (Casms, Osservatorio del Viminale, Prefetture, Questure e quant’altro).

Si è riunito il Comitato Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive (Casms) che ha deliberato in merito alla gare considerate a rischio individuate dall’Osservatorio per le manifestazioni sportive del Viminale fino al 17/01/2011.

I divieti alle trasferte sono in totale 28 (8 in Serie A TIM, 5 in Serie Bwin e 15 tra Prima/Seconda Divisione di Lega Pro). Queste le misure decise nel dettaglio, da cui sono esenti i possessori della “tessera del tifoso”: 

Serie A TIM

  • “Inter – Napoli” (Serie A) del 6/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Campania;
  • “Lecce – Bari” (Serie A) del 6/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Bari;
  • “Roma – Catania” (Serie A) del 6/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai  residenti nella regione Sicilia;
  •  “Napoli – Juventus” (Serie A) del 9/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai  residenti nella regione Piemonte;
  • “Fiorentina – Brescia” (Serie A) del 9/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Lombardia;
  • “Lazio – Lecce” (Serie A) del 9/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Puglia;
  • “Napoli – Fiorentina” (Serie A) del 16/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Toscana;
  • “Cagliari – Palermo” (Serie A) del 16/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai  residenti nella regione Sicilia;

Serie Bwin

  • “Frosinone – Livorno ” (Serie B) del 7/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Toscana;
  • “Novara – Padova” (Serie B) del 15/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Veneto;
  • “Vicenza – Atalanta” (Serie B) del 15/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Lombardia;
  • “Siena – Pescara” (Serie B) del 15/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Abruzzo;
  • “Crotone – Reggina” (Serie B) del 17/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Reggio  Calabria;

Lega Pro

  • “Lumezzane – Salernitana” (Lega Pro) del 9/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Campania;
  • “Spezia – Reggiana” (Lega Pro) del 9/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Emilia Romagna;
  • “Como – Hellas Verona” (Lega Pro) del 9/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Veneto;
  • “Foligno – Juve Stabia” (Lega Pro) del 9/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Campania;
  • “Cavese – Nocerina” (Lega Pro) del 9/1/2011 vendita dei tagliandi ai residenti nel comune di Cava dei Tirreni ;
  • “Lucchese – Foggia” (Lega Pro) del 9/1/2011 divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Puglia;
  • “Pro Patria – Casale” (Lega Pro) del 16/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai  residenti nella regione Piemonte;
  • “Bassano – Paganese” (Lega Pro) del 16/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Campania;
  • “Foggia – Lanciano” (Lega Pro) del 16/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Abruzzo;
  • “Cosenza – Cavese” (Lega Pro) del 16/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Campania;
  • “Gela – Taranto” (Lega Pro) del 16/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Puglia;
  • “L’Aquila – Prato” (Lega Pro) del 16/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Toscana;
  • “Sangiovannese – Giulianova” (Lega Pro) del 16/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella regione Abruzzo;
  • “Vigor Lamezia – Vibonese” (Lega Pro) del 16/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Vibo Valentia;
  • “Nocerina – Benevento” (Lega Pro) del 16/1/2011, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Benevento. 

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni1 giorno fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film