Connect with us

Pubblicato

il

In relazione alla contestazione di sabato 8 gennaio allo stadio “Rocco”, in occasione della partita vinta per 2-0 dagli alabardati con l’Ascoli, il presidente dell’U.S. Triestina Calcio Stefano Fantinel (nella foto) ha diffuso una nota ufficiale sul sito web della società che riportiamo integralmente.

“In un momento particolare e complicato della storia della Triestina Calcio ci siamo resi disponibili ad accettare questa intrigante quanto difficile avventura, sposata e sponsorizzata da tutti coloro che avevano a cuore le sorti dell’Unione che, lo ricordiamo, era alle soglie del fallimento. In quella circostanza abbiamo posto un’unica condizione, quella che insieme al nostro gruppo ci fossero degli imprenditori locali affinchè la società potesse autogestirsi. Questa nostra condizione portò due grossi gruppi a partecipare all’aumento di capitale, diventando quindi riferimento del territorio all’interno della compagine societaria. Purtroppo queste due realtà, viste le necessità di aumento di capitale, uscirono successivamente, considerato che il funzionamento di una società di serie B richiede risorse importanti. Successivamente si sono resi necessari altri due aumenti di capitale che sono stati sottoscritti, nostro malgrado, per il 95% dal nostro gruppo, mentre altri soci si sono comprensibilmente defilati vista la particolare situazione di crisi economica. Venuti a mancare questi tasselli, è mutato lo scenario con il quale avevamo iniziato, con grande entusiasmo, questa avventura. Nel recente incontro con il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, abbiamo ribadito che va ripristinata la condizione iniziale, ovvero che il territorio ci dia una mano, per il bene della squadra che – va ricordato – è prima di tutto un patrimonio inestimabile della città. Per questi motivi non possiamo in alcun modo giustificare la contestazione di sabato, sia essa di pochi o di tanti, perché abbiamo la convinzione di avere, in questi anni, portato avanti la Triestina facendo anche più del dovuto, tanto che, nonostante la retrocessione della scorsa stagione, la società si è dimostrata forte guadagnandosi il ripescaggio in serie B. Un risultato a dir poco importante e raggiunto non senza sforzi, economici e non. La manifestazione di dissenso dei tifosi, indirizzata inequivocabilmente ai vertici dell’U.S. Triestina Calcio, è finalizzata a facilitare un passaggio parziale o totale delle quote societarie? Se così fosse, noi siamo assolutamente disponibili a qualsiasi soluzione”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi