Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

La ventesima giornata del girone A di Prima divisione impone lo stop alle due battistrada del girone. Il Gubbio di Vincenzo Torrente crolla a Ravenna dopo otto vittorie consecutive e i romagnoli onorano così al meglio il nono anniversario, caduto proprio domenica, dalla scomparsa dell’indimenticato difensore Vittorio Mero, venuto tragicamente a mancare in un incidente stradale. La squadra di Leo Rossi impone gioco e ritmo al “Benelli” e per gli umbri non resta altro che alzare bandiera bianca: in vantaggio con Rosso, i giallorossi raddoppiano nella ripresa con Cazzola prima che sia il solito Gomez a trovare il gol della bandiera prima del triplice fischio che consente ai padroni di casa di portare a quattro i punti di vantaggio dagli spareggi retrocessione, gli stessi che li tengono divisi anche da quelli…promozione.

Non approfitta della caduta degli eugubini il Sorrento, che esce malconcio dalla partita del “Giglio” contro una Reggiana senza dubbio in salute, che sta dimostrando di meritare a pieno titolo la quinta piazza, l’ultima utile per sperare nel grande salto: granata che vanno al riposo con il doppio vantaggio in tasca grazie al bolide di Alessi dai venticinque metri e al sinistro velenoso del brasiliano Viapiana, abile a insaccare nell’angolino un perfetto cross del neoconvocato in Under 21 Romizi. Nella ripresa i costieri rimediano parzialmente al gap con il solito Paulinho (e fanno quindici) ma è Temelin a chiudere la pratica a pochi minuti dal fischio finale.

Con questa affermazione, gli uomini di Mangone guadagnano due punti di vantaggio sullo Spezia che da par suo non va oltre il pari al “Picco” contro il pericolante Pavia. Lombardi che si permettono il lusso di andare per ben due volte in vantaggio, prima con Eusepi (appena arrivato dal Varese), poi con Tarantino: in entrambe le occasioni i liguri trovano il pari dagli undici metri grazie all’impeccabile Lazzaro.

Pareggiano anche Alessandria e Spal che rimangono appaiate al terzo posto in classifica e guadagnano appena un punto su Gubbio e Sorrento. I grigi di Sarri trovano l’ics in una bellissima gara disputata al “Moccagatta” tra due buonissime formazioni: va in vantaggio per primo il Lumezzane con Ferrari, poi è Scappini a ristabilire un equilibrio che di lì non si sarebbe più spostato fino alla fine; a Ferrara, anche in questo caso ad andare in vantaggio per prima è la squadra ospite, la Cremonese nell’occasione, che, con un bolide dai venticinque metri di Coda pesca un gran jolly che batte l’incolpevole Ravaglia: a inizio ripresa è Smit per i biancazzurri a siglare il gol del definitivo pari che lascia più di un amaro in bocca visti, come detto, i risultati provenienti dalle dirette concorrenti.

Si rifà sotto nelle zone alte della classifica la Salernitana che in rimonta e nei minuti di recupero grazie ad un’autorete, trova tre punti importantissimi dopo due mesi di astinenza. Davanti a pochi intimi (poco più di due mila spettatori), i ragazzi di mister Breda si trovano subito in svantaggio con il Sudtirol che per mano di Kiem, trova la rete nei primi cinque minuti della prima frazione. Ai campani serve un tempo per pareggiare grazie a un colpo di testa di Carcuro prima della sfortunata deviazione di Brugger nella propria porta che, come detto, regala una vittoria preziosissima ai padroni di casa.

Vittorie casalinghe anche per Pergocrema, Hellas Verona e Bassano, in tre sfide che potremmo rivedere tra qualche mese in chiave play-out. La squadra di Maurizi, nella gara del “Voltini”, ha ragione di misura su di un Como inguardabile la cui prestazione è stata definita dallo stesso mister Garavaglia a fine gara “la più brutta dell’anno”: decide il difensore centrale Ricci. Torna alla vittoria il Verona di Mandorlini che con Pichlmann ed Esposito affossa il Monza lasciando i brianzoli al penultimo posto della classifica a sei punti dalla Paganese, sconfitta, manco a dirlo, ancora una volta in quel di Bassano, dove stavolta è Ghoseheh a pescare il gol che vale tre punti nella gara del “Mercante”, che condanna gli azzurrostellati all’undicesima sconfitta consecutiva lontano da casa.

Diego Stocchi Carnevali www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film