Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Torna al successo dopo un mese e mezzo il Taranto, con un 1-0 al cardiopalma ai danni di un Cosenza che, pur rimaneggiato, ha dato battaglia fino alla fine, sciupando in extremis un penalty con l’ex Biancolino. Il Taranto presenta Girardi dal primo minuto, supportato da Chiaretti e Rantier, mentre l’altro nuovo arrivo Sy parte dalla panchina.

Primo brivido di marca Cosenza al nono minuto con un passaggio flitrante di Daud salvato da Cutrupi che anticipa l’accorrente Stefano Fiore. All’11’ un errore di Garufo favorisce Adriano Fiore, che però si trascina la palla sul fondo. Al dodicesimo minuto il Taranto passa: errore di Ungaro che serve Rantier, cross preciso del francese per la testa vincente di Girardi, che bagna con un gol il suo esordio in rossoblu. Risponde il Cosenza con un bel tiro dal limite di De Rose al 15’, parato in tuffo da Bremec. Parata in due tempi di De Luca su testa di Girardi su calcio piazzato. Attorno alla mezz’ora l’attivissimo Chiaretti è bravo a rubare palla e a trovare la sovrapposizione di Garufo, ma il passaggio in mezzo del siciliano non ha fortuna. Sul primo corner per il Taranto grande occasione per Colombini che, smarcato manda fuori da pochi passi. In chiusura di tempo ancora sugli scudi Chiaretti, con una gran botta indirizzata al sette, parata splendidamente da De Luca.

La ripresa si apre con una fuga sulla sinistra di Rantier, ma il suo diagonale rasenta il secondo palo. Risponde il Cosenza:  Matteini si invola sulla destra e crossa basso per il tiro di prima intenzione di Stefano Fiore, deviato in angolo dalla difesa jonica. Sullo stesso angolo ripartenza del Taranto con tiro debole di Rantier. Sugli sviluppi di un altro corner, gran rovesciata di Migliaccio a lato. Si rivede il Cosenza: sponda di Biancolino per la rasoiata di De Rose che sfiora il palo al 62. Al 65’ l’ingenuità di Cutrupi, che, già ammonito, commette fallo da giallo su Stefano Fiore, lasciando il Taranto in dieci. Dionigi corre ai ripari mandando in campo il difensore Panarelli al posto dell’ottimo Rantier. Il Cosenza preme alla ricerca del pareggio. Esordio anche per Sy, che sostuisce proprio l’altro neoacquisto Girardi. Inserimento sulla destra di Colombini, ma il suo cross basso viene deviato fuori da Sy all’80. Gli ospiti si sbilanciano in avanti, concedendo una grandissima occasione a Sy in contropiede, ma il francese tira addosso a de Luca, proprio al 90’. Tiro al volo di Rizzo al 91’ su assit di Stefano Fiore, parato con difficoltà da Bremec. Sullo stesso angolo Gagliardi tira alto da buona posizione. Ma il momento clou arriva all’ultimo minuto di recupero: al 94’, su un cross in mezzo alla disperata dei calabresi, Garufo commette un fallo ingenuo su Gagliardi, sanzionato con il penalty. Si incarica della massima punizione l’ex Biancolino, ma Bremec intuisce e blocca, salvando i tre punti degli jonici.

TARANTO (3-4-2-1) Bremec; Cutrupi, Migliaccio, Colombini; Garufo, Giorgino, Di Deo, Sabatino(Prosperi al 36’st); Chiaretti, Rantier(Panarelli al 22’st); Girardi(Sy al 29’st). A disposizione: Barasso, Antonazzo, Pensalfini, Karvonen, Sy. All. Dionigi.
 
COSENZA (3-4-2-1) De Luca; Wagner, Ungaro(Rizzo al 6’st), Thackray; Matteini, Roselli, De Rose, A.Fiore; Daud(Gagliardi al 39’st), S.Fiore; Biancolino. A disposizione: Marino, Scarnato, Sommario, Olivieri, Martucci. All. Toscano.
 
Marcatori: Girardi (T) al 12’pt;
Espulsi: Cutrupi al 20’st per doppia ammonizione.
Ammoniti: Migliaccio (Ta) al 25’pt; Roselli (Cs) al 33’pt; Ungaro (Cs) al 4’st; Garufo (Ta) al 48’st
Arbitro: Ciro Carbone di Napoli. Assistenti: Luigi Signioriello di Napoli e Christian D’Amato di Battipaglia
Angoli: 3-9
Note: terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 3367. Abbonati 429. Incasso 16681,50
Recuperi: 1 minuto (primo tempo) 5 minuti (secondo tempo)

Claudio Scialpi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film