Connect with us

Pubblicato

il

E dire che, sino a pochi mesi fa, l’acquisto della Roma sembrava interessare a pochi intimi. Molte le voci che si rincorrevano e che portavano a guardare prima in Italia, poi in Egitto e infine in America. Voci, sensazioni, piccoli approcci.

E’ seguito un periodo di pacato silenzio, come se quanti si erano proposti per acquistare la società giallorossa si fossero defilati. Ecco invece, nella giornata di ieri, arrivare cinque proposte di acquisto. E’ vero, una pare essere già tagliata fuori prima di cominciare (quella proveniente dalla Francia). Ma le quattro rimaste a contendersi Totti e compagni, stanno facendo sul serio.

Vediamo nel dettaglio da chi e in che termini sono state formulate le diverse proposte di acquisto.

Giampaolo Angelucci: Si tratterebbe di una proposta di acquisto che prevede una valutazione della As Roma leggermente inferiore ai 100 milioni di euro, con una consistente ricapitalizzazione iniziale superiore ai 100 milioni di euro.

Fondo Aabar:  (azionista di  Unicredit con una quota del 4,99%). Ha presentato a Rothschild una proposta di acquisto che secondo quanto risulta a Milano Finanza dovrebbe prevedere una valutazione tra 120 e 140 milioni di euro per il 67% della As Roma, più un’immediata ricapitalizzazione del club giallorosso di circa 80 milioni.

Thomas Di Benedetto: che a capo del consorzio Usa ha presentato un’offerta vincolante. La proposta di acquisto degli americani è ben nota a Unicredit che, secondo quanto risulta a Milano Finanza, hanno dato una valutazione al club giallorosso tra i 120 e i 130 milioni di euro prevedendo una prima immediata iniezione di capitale ed  eventuali nuove ricapitalizzazioni successive.

Oltre alle offerte descritte, ci sarebbe una quarta proposta, composta da capitali arabi (diversi da quelli del fondo Aabar) e statunitensi. Al momento non è dato a sapere in quanto sia stata quantificata la valutazione.

A quanto emerge dalle trattative, alla fine, a contendersi la Roma saranno in due: il gruppo Angelucci e il fondo Aabar. Queste infatti sembrano essere le proposte più concrete e fattibili alla quale si fa maggior riferimento.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni4 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali4 settimane fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale2 mesi fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi