Connect with us

Pubblicato

il

Nella riunione del Consiglio Federale in programma oggi presso la sede della Federcalcio, il tema centrale sarà quello del blocco dei ripescaggi nei campionati professionistici a partire dalla stagione sportiva 2011/2012. Un argomento assai dibattuto negli ultimi mesi. Le scelte della Figc potrebbero avere importanti riflessi sul format dei tornei.

Una presa di posizione attesa soprattutto dalla Lega Pro del presidente Mario Macalli. Attualmente le società iscritte tra Prima e Seconda Divisione sono 85 (sulle 90 previste dallo statuto), ma a Firenze si vorrebbe portarne il numero a 60. La situazione finanziaria dei club di terza e quarta serie nazionale è, nel suo complesso, terrificante (leggete QUI i particolari, ndr). Solo poche società sono in regola, nel novero delle 85 che disputano i cinque gironi nei quali è attualmente suddivisa la categoria.

I campionati sono di fatto falsati dalle penalizzazioni già comminate e da quelle che lo saranno nelle prossime settimane. I casi di inadempienza relativi al pagamento di stipendi e oneri fiscali si moltiplicano. E’ di ieri la richiesta di fallimento avanzata per il Catanzaro, uno dei club più colpiti dalla crisi. Incombe il rischio che, a fine stagione, almeno 30-40 società non siano iscritte.

Dati sottoposti all’attenzione mediatica dallo stesso presidente della Lega di Firenze, Mario Macalli (nella foto), da tempo in ansia per le sorti della sua categoria professionistica. La richiesta avanzata al presidente della Figc Giancarlo Abete di bloccare almeno i ripescaggi parte proprio da lui. Il dirigente lo ritiene il passo preliminare per avviare la riforma del suo campionato, che è disposto a portare avanti anche da solo. 

Il suo obiettivo è attuare una drastica cura dimagrante nel giro di tre anni per modificare il format della Lega Pro, riducendo i gironi da cinque a tre (con 20 squadre ciascuno) e arrivando a 60 società iscritte contro le 90 previste dallo statuto federale (già da quest’anno, nonostante i ripescaggi ancora in vigore, sono solo 85).

Sarà lotta dura in Consiglio, soprattutto con l’Assocalciatori di Campana e Grosso. L’Aic, prevedibilmente, darà battaglia per il timore di perdere una massa enorme di posti di lavoro. Tuttavia lo stato delle cose è ormai tale da non poter essere sostenibile per molto tempo ancora. Se si deve intervenire chirurgicamente, meglio farlo subito,

Macalli stasera dovrebbe avere l’appoggio della potente Lega Nazionale Dilettanti di Tavecchio (che è anche vice presidente federale) e della Lega Serie B di Abodi (che pure ha dichiarato di voler scendere dagli attuali 22 club iscritti a 20). Vedremo come andrà a finire.

Sergio Mutolowww.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni4 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali4 settimane fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale2 mesi fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi