Connect with us

Pubblicato

il

Sembrava tutto chiaro. Le norme del ffp (financial fair play) sono state più volte illustrate ai club europei dal presidente Michel Platini (nella foto) e dal segretario generale Infantino. La Uefa ha chiarito tempi e modi del passaggio a regime delle nuove regole di controllo dei bilanci.

Non sono state ancora specificate le sanzioni, ma è intuibile che si andrà dalla semplice ammonizione fino all’esclusione dalle Coppe nei casi ritenuti più gravi. La cancellazione del Maiorca dalla Europa League decisa quest’anno (il club della Liga è stato sostituito in corsa dal Villareal) fa giurisprudenza in questo senso.

Le cose, in realtà non stanno andando affatto nei termini auspicati. I club europei se ne stanno infischiando delle nuove norme e del Panel finanziario di controllo. Continuano a spendere a rotta di collo, come se nulla fosse.

Il cattivo esempio lo danno soprattutto le società inglesi (il Chelsea, in Premier League, si è portato a casa Torres per quasi 60 milioni di euro) e quelle spagnole. La Serie A Tim non scherza. I deficit di bilancio dei club della massima serie nazionale hanno ripreso a crescere, dopo il calciomercato di gennaio. L’Inter di Moratti e la Juventus di Agnelli guidano la classifica, ma anche il Milan di Galliani e Berlusconi non scherza.

Eppure chi non si mette in testa che fin da adesso i bilanci vanno corretti rischia grosso. In Italia il marasma in cui sta precipitando la Lega Pro, dove pure Macalli le regole le ha fatte sempre rispettare facendo cancellare club a ripetizione, dovrebbe rappresentare un monito per tutti.

Michel Platini ha ripetuto che non è disposto a fare marcia indietro. Conoscendolo, non è difficile credergli sulla parola. La prossima settimana è previsto a Ginevra un summit dell’Eca (European club association), che riunisce tutti i club europei iscritti a Champions e Europa League. Montano i contrasti per l’atteggiamento drastico della Uefa, che ha dettato tempi ritenuti troppo stretti.

L’unica in regola è la Bundesliga. Che faranno adesso Premier, Liga e Serie A? 

Sergio Mutolowww.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni4 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali4 settimane fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale2 mesi fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi