Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Andrea De Marco) Squilli di trombe e gaudio e felicitazioni in quel di Novara: il ritorno di Bertani e la ritrovata verve di Gonzalez riportano gli azzurri in testa alla classifica nel derby epico giocato nel posticipo serale di Lunedì contro il Torino di Lerda che incassa l’ennesimo (forse l’ultimo?!) pugno nello stomaco (1-0); a risolvere la questione però non sono gli attaccanti di Tesser, ma sulla respinta di Rubinho al tiro del terribile folletto numero 11, è Garofalo che fa carambolare maldestramente il pallone nella propria porta, affondando sempre di più i granata e lasciando spazio alla gioia irrefrenabile dei tifosi piemontesi che si riprendono meritatamente la testa della classifica lasciata per poco tempo ai rivali di Bergamo e Siena: il sogno continua e continua l’incubo per il Toro.

E proprio gli sfidanti più accreditati alla promozione danno vita nell’anticipo di venerdì AtalantaSiena ad uno scontro al cardiopalma davanti a più di ventimila spettatori; ci pensano prima Talamonti e poi Tiribocchi (meraviglioso l’assist di Doni), a divorarsi due ottime occasioni e poi è Coppola ad ergersi a protagonista assoluto della sfida con i suoi soliti prodigi a ripetizione: finisce con un risultato ad occhiale (0-0) ottimo per entrambe le compagini e con il pubblico deliziato comunque da uno spettacolo da Serie A.

Chi continua ad ambire ad una promozione miracolosa è il Varese di Sannino che però a Pescara deve piegarsi allo strapotere del signor Pinna, portierone in assurdo predicato di lasciare la squadra abruzzese nel mercato invernale e rimasto come al solito fra i biancoazzurri a fare miracoli: inutili i tentativi di Ebagua e compagni, i guanti arrivano dappertutto fino a quando Nasca (non nuovo a certi errori), si inventa un rigore di Camisa ai danni di Sansovini che non sbaglia e sigla il goal partita (1-0), divorandosi da li a poco anche il raddoppio in contropiede.

Chi divora la classifica marcatori è invece il solito Cacia che continua a prendere a pallonate i portieri avversari: questa volta a farne le spese è Mangiapelo che da posizioni complicate viene prima infilzato dal bomber con un rasoterra angolato e poi uccellato da uno strepitoso pallonetto dai venti metri; il Piacenza finisce il Grosseto (4-0) con altre due reti, una di Rickler su bello stacco di testa ed infine l’ultima con un rigore siglato dal sempre ottimo Graffiedi.

Ad inseguire il Varese a caccia dei play-off ci pensano la Reggina di Atzori e l’Empoli di Aglietti; i calabresi continuano ad ottenere ottimi risultati e nonostante l’addio di capitan Missiroli ci pensano il goffo autogoal di Greco ed il giovane e promettente Viola ad espugnare il Braglia di Modena a cui non basta il rigore trasformato dallo stesso Greco (già due goal per lui in tre presenze) per recuperare il risultato (1-2); mentre i toscani azzurri abbattono (1-0) sull’asse Coralli-Forestieri-Moro (destro chirurgico a fil di palo) il mai domo Ascoli che nonostante l’espulsione di Micolucci ci prova almeno fino alla fine nel tentativo inutile di pareggiare.

Se ad Empoli si ride, dall’altra sponda si piange a Livorno, tanto che Spinelli dopo l’ennesima prova opaca (quinta sconfitta consecutiva) degli uomini di Pillon, esonera il tecnico e chiama a gran voce Novellino; a gioire a sorpresa questa volta è il Portogruaro che riesce nell’impresa tra le mura amiche (2-0) grazie ai colpi di testa in fotocopia di Cristante ed Altinier, lesti ad insaccare mentre i difensori toscani sembrano prendere il sole alle Maldive.

E chi non va in vacanza sono invece la Triestina e l’Albinoleffe che piazzano il colpaccio a sorpresa della giornata (0-1): gli alabardati, sulla carta spacciati a Padova, regalano una vittoria importantissima ai propri tifosi dopo un incredibile assedio biancorosso e tra le parate di Colombo, le occasioni sciupate da Bovo, Ardemagni, Di Nardo e la traversa incredibile di Vantaggiato è l’astutissimo Marchi a siglare il vantaggio a fine partita, liberandosi in bello stile dei difensori con una superba finta di mestiere; mentre i lombardi (che proprio in queste ore dovrebbero riabbracciare il commovente Mondonico) del “supplente” Fortunato, in una gara decisamente soporifera superano di misura il Crotone allo Scida, grazie al colpo di testa dell’implacabile Torri che quando vede lo squalo si scatena: anche per Corini è ormai allarme rosso ed a causa della crisi di gioco e risultati, la gara di Sassuolo potrebbe significare per “il genio” un pronto riscatto o il conseguente esonero anticipato.

Proprio quel Sassuolo che trovando un ottimo pareggio (1-1) a Vicenza, può persino recriminare dopo lo strepitoso vantaggio siglato dal redivivo Catellani (un lusso assoluto per la categoria) che si inventa uno spiovente pazzesco da fuori area regalando un prezioso sorpasso ai compagni; poi quando tutto lascia pensare che i neroverdi riescano a controllare l’inerzia della partita, ci pensa il solito Abbruscato di testa a riportare il match in equilibrio, grazie alla bella azione personale con cross delizioso di Botta.

Stesso risultato (1-1) con cui terminiamo la nostra rassegna di emozioni, servito nello scontro-brivido FrosinoneCittadella: al vantaggio su rigore del solito Piovaccari concesso dall’arbitro Stefanini per un dubbio fallo di Cesaretti su Dalla Bona, risponde il neo-acquisto Bianco con una pennellata d’autore su punizione dal limite (curioso l’episodio in cui l’arbitro, questa volta a parti invertite, ignora il colpo di mani galeotto di Cesaretti e poi un attimo dopo fischia il fallo alle sue spalle di Dalla Bona).

Questa settimana per CineSerieB segnaliamo la fantastica palombella di Cacia (Piacenza) ed i meravigliosi goal di Catellani (Sassuolo) e Marchi (Triestina); le parate prodigiose di Coppola (Siena) e Pinna (Pescara), l’eccezionale chiusura difensiva volante del compagno Mengoni (Pescara) su Concas; l’assist pazzesco di Doni (Atalanta) per un Tiribocchi insolitamente sciupone, la tremenda traversa su missile di Vantaggiato (Padova) ed a proposito di occasioni mandate alle ortiche, i terribili shock di Gotti (Empoli) e Di Nardo (Padova) che si divorano le marcature più facili dell’anno davanti ai portieri avversari.

Ed eccovi infine la classifica aggiornata:

Novara ed Atalanta 51; Siena 49; Varese 43, Reggina 38; Empoli* 36; Pescara*, Padova, Livorno, Torino e Vicenza 35; Grosseto ed Albinoleffe 31; Crotone e Modena 30; Cittadella, Sassuolo, Piacenza e Portogruaro 28; Triestina 26; Ascoli** e Frosinone 24;

 *1 partita in meno

**6 punti di penalizzazione

Andrea De Marco – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni4 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali4 settimane fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale2 mesi fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi