Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – So. Gian.) Si è riunito ieri il Comitato ristretto della VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera. All’ordine del giorno l’approvazione del testo relativo al decreto legge sulla costruzione degli stadi e la ripartizione dei diritti televisivi.

Sul secondo punto la Lega Pro non ha alcuna intenzione di mollare la presa. Le 85 società iscritte tra la Prima e la Seconda Divisione vogliono il 3% del 10% di diritti tv spettanti alle Leghe minori (oltre alla Lega di Firenze, la quota riguarda la Serie Bwin e la Lega Nazionale Dilettanti) e non l’1,2% che è stato viceversa assegnato.

La Commissione Cultura per il momento ha deciso di congelare la questione, in attesa che il presidente Mario Macalli (nella foto) concluda l’iter che dovrebbe condurre alla riforma dei campionati di sua competenza (tre gironi da 20 squadre ciascuno, per un totale di 60 club iscritti contro i 90 previsti dallo statuto federale). Nel frattempo la Lega Pro attende di partecipare all’arbitrato del Coni (Tnas) e poi adire eventualmente il Tar del Lazio. Senza contare il fatto che gli 85 presidenti sono sul piede di guerra e pronti allo sciopero.

Sul sito web della Lega Pro compare oggi una nota ufficiale di Macalli (“la partita è ancora aperta”) che riportiamo integralmente.

“Nella riunione di ieri il Comitato ristretto della VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati non ha consentito che si perpetrasse un grave torto a danno dei clubs. In sinergia con le 85 società di Lega Pro abbiamo tutelato i nostri diritti. La partita è ancora aperta. Continueremo ad essere vigili e pronti ad intervenire mettendo in atto tutte le azione a salvaguardia dei nostri diritti, per questo seguiremo il ricorso al Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport presso il C.O.N.I. Siamo impegnati nella riforma dei Campionati per dare solidità alle nostre società e, per far questo, è necessario che alla Lega Pro vengano destinate risorse finanziarie. 

So. Gian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni4 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali4 settimane fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale2 mesi fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi