Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Stefano Cordeschi) L’eliminazione della Nazionale Under 17 dal Campionato Europeo di categoria riapre una vecchia ferita. Nel sistema calcio italiano l’inadeguatezza dei vivai ostacola il ricambio generazionale che sarebbe necessario per conseguire, in Europa e nel mondo, risultati all’altezza della nostra storia (QUI i particolari sul caso francese del Rennes, ndr).

Da tempo Demetrio Albertini, vicepresidente federale insediato dalla Figc di Giancarlo Abete a capo del Club Italia, lavora fianco a fianco con Arrigo Sacchi per proiettare le Nazionali giovanili (come pure quella del ct Cesare Prandelli) verso un futuro meno precario del presente.

I nostri giovani non giocano (quasi) mai. La prova provata sono gli inesperti azzurrini convocati per le gare dell’Under 21 di Ciro Ferrara. Ecco così che Albertini, in vista di un immediato rilancio dei settori giovanili, propone di abbassare l’età della Primavera a 19 anni.

Inoltre l’ex milanista rilancia, per consentire l’apertura di spazi meno ristretti ai nostri giovani e consentirgli di giocare più di quanto non avvenga oggi, la sua vecchia proposta di far giocare in Lega Pro le cosiddette “squadre B” della Serie A Tim  (ma c’è il parere contrario dell’altro vice presidente federale, Mario Macalli).

Una situazione che in Germania e Spagna si verifica da anni. Il suo progetto (QUI i particolari, ndr) è pronto per essere ripresentato.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film