Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Antonio Di Nunzio) La Virtus Lanciano batte il Siracusa 1-0 e compie un passo decisivo verso i play-off, riducendo a 3 punti la distanza dal quinto posto. Il match winner oggi è Mario Titone, arrivato nella campagna acquisti invernale, che timbra la sua prima rete in maglia rossonera regalando alla squadra di Mister Camplone la terza vittoria di fila in casa. Il Siracusa, condizionato dall’espulsione di Mancosu, non riesce a concretizzare molto davanti e vede allontanarsi la zona play-off.

Primo tempo: Il match pronti via regala subito emozioni, al 4’p.t. Virtus in avanti con un cross di Mammarella, Di Gennaro di tacco serve Titone che vince un rimpallo e prova la conclusione dall’interno dell’area di rigore, il tiro è debole blocca Baiocco. Un giro di lancette più tardi ospiti pericolosi, lancio di Bongiovanni per il taglio di Bufalino che salta Chiodini in uscita ma è chiuso in da Romito, con la porta che era ormai sguarnita. Al 10’ p.t. ancora ospiti in avanti, Koffi allarga per Bufalino, che di prima mette al centro per Mancosu che tutto solo in area di rigore non trova l’impatto col pallone, ne esce un tiro debole che si spegne a lato della porta di Chiodini. Quattro minuti più tardi padroni di casa in avanti: Di Gennaro aggancia in area di rigore, si gira e mette al centro per Titone che non riesce a colpire di testa e l’occasione sfuma. Al 31’p.t. si sblocca il risultato, sugli sviluppi di una punizione battuta da D’Aversa, Turchi dall’out destro mette al centro, Sacilotto fa la torre e Titone tutto solo sotto porta mette in rete di testa da pochi passi ed è 1-0. La reazione degli ospiti arriva cinque minuti più tardi: sulla sinistra va via Koffi scarica al limite dell’area per l’accorrente Mancosu che prova il tiro che finisce alto sopra la traversa. Al minuto 42 il Siracusa rimane in dieci uomini, Mancosu a palla ferma tira un pugno a Mammarella, per questo l’arbitro estrae il cartellino rosso e gli ospiti tornano negli spogliatoi dopo tre minuti di recupero sotto di un goal ed in inferiorità numerica.

Secondo tempo: La seconda frazione non regala particolari emozioni, la prima mezzora va via senza particolari emozioni, Mister Ugolotti prova a scuotere la sua squadra con i cambi: entrano Desideri e Corapi per Bufalino e Koffi, sull’altra panchina Mister Camplone prova a dare maggior brio sulla fascia destra facendo entra Zeytulaev per Turchi. La prima emozione del secondo tempo arriva al 31’s.t. il Siracusa ci prova, sugli sviluppi di un tiro di Spinelli deviato, Giordano si ritrova solo al limite dell’area, da dove prova il tiro al volo che si spegne a lato. Sei minuti più tardi ancora ospiti in avanti, calcio di punizione di Corapi, batti e ribatti in area, al termine del quale Giordano tenta una conclusione da posizione defilata, il tiro si spegne alto sopra la traversa. Al 41’s.t. si rivedono i padroni di casa in avanti, contropiede dalla sinistra condotto da Zeytulaev che mette al centro un cross pericoloso su cui ne Di Gennaro ne Titone trovano la deviazione vincente. Un minuto più tardi l’ultima emozione è per gli ospiti, Desideri in area di rigore aggancia e tenta il tiro in diagonale che sibila vicino al palo della porta di Chiodini. La partita termina dopo tre minuti di recupero, la Virtus Lanciano batte il Siracusa per 1-0.

Commento finale: La Virtus Lanciano ottiene una vittoria importantissima, che la riavvicina alla zona play-off. La squadra di Mister Camplone è riuscita, per la terza gara consecutiva, a mantenere inviolata la porta di Chiodini. La squadra frentana sta costruendo la sua classifica soprattutto in casa, ma d’ora in poi servono punti sempre e ovunque (a partire dall’insidiosa trasferta di domenica prossima in casa della Cavese). Per il Siracusa si allontana la zona play-off. Il bilancio lontano dal De Simone è disastroso: nelle ultime 6 partite la squadra ha portato a casa un solo punto, troppo poco per ambire alle zone alte della classifica. La notizia positiva è che domenica prossima si torna a casa, anche se arriva il Foggia di Zeman. Un bel banco di prova per testare le ambizioni di questo Siracusa.

VIRTUS LANCIANO (3-4-3): Chiodini; Antonioli, Romito, Amenta; Vastola, Di Cecco (C), Sacilotto Mammarella (26’p.t. D’Aversa); Turchi (21’s.t. Zeytulaev), Di Gennaro, Titone. A disp.: Aridità, Dall’Agnol, Tamasi, Improta, Colussi. All. Camplone.

SIRACUSA (4-2-3-1): Baiocco; Lucenti, Moi, Ignoffo (C), Pasqualini; Spinelli, Giordano; Bufalino (25’s.t. Corapi), Mancosu, Bongiovanni (40’p.t. Abate); Koffi (17’s.t. Desideri). A disp.: Fornoni, Di Silvestro, Pepe, Cosa All.: Ugolotti

Arbitro: Merlino di Udine
Marcatori: 31’p.t. Titone (V)
Note: terreno in discretee condizioni. Spettatori: 1000 circa . Ammoniti: 30’p.t. Spinelli, 11’s.t. D’Aversa, 25’s.t. Di Cecco, 38’s.t. Chiodini Angoli: 2 Virtus Lanciano, 5 Siracusa. Fuorigioco:  6 Virtus Lanciano,  2 Siracusa Recupero: 3‘ p.t, 3’s.t.

Antonio Di Nunzio – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film