Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – So. Gian.) Nuova mazzata della Covisoc sulla Lega Pro guidata dal presidente Mario Macalli. Sono 16 i club di terza e quarta serie nazionale rinviati a giudizio dal Procuratore Federale davanti alla Commissione Disciplinare Nazionale (CDN) su segnalazione della Commissione di Vigilanza. Con le società sono stati deferiti anche i rispettivi legali rappresentanti.

Nello specifico si tratta di 10 club di Prima Divisione  (Alessandria, Juve Stabia, Lumezzane, Nocerina, Paganese, Pavia,  Ravenna, Reggiana, Spezia, Taranto, Virtus Lanciano) e di 6 di Seconda Divisione (Aversa Normanna, Canavese, Feralpisalò, Neapolis Mugnano, Matera). In sostanza il provvedimento interessa circa il 20% delle 85 società iscritte alla categoria.

La violazione contestata è inerente al mancato utilizzo del conto corrente dedicato – previsto dalle norme che regolano il rilascio delle Licenze Nazionali preliminare alla iscrizione al rispettivo campionato di competenza – per effettuare il pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati per le mensilità di luglio, agosto e settembre 2010.

La delicata questione, sollevata dallo stesso Macalli in occasione dell’ultimo Consiglio Federale, coinvolgerebbe in totale 36 club (QUI i particolari, ndr). Di questi almeno 12 risulterebbero iscritti alla serie A Tim (6) e alla Serie Bwin (6).

Sulle decisioni prese dalla Procura Federale nei loro confronti nulla è dato sapere, al momento. Allo stato delle cose nessun club di A e B risulta deferito alla CDN, mentre la mannaia si è abbattuta pesantemente sui club della Lega Pro (rimasti impigliati in 16 nei controlli della Covisoc).

Si attendono gli sviluppi della vicenda, anche in termini di possibili penalizzazioni. Ricordiamo che sul punto si era accesa un’aspra polemica tra il presidente della Figc Abete e il presidente della Lega di Firenze Macalli (QUI i particolari, ndr).

So. Gian. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi