Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – So. Gian.Aggiornamento al 18/05/2011. In attesa della finale di Champions League, che vedrà di fronte a Wembley Barcellona e Manchester United, si è giocata stasera a Dublino quella della Europa League. Con una rete di Falcao al 44’ del primo tempo il Porto si aggiudica la finale della Europa League, battendo a Dublino lo Sporting Braga per 1-0.

Questo il coefficiente del Ranking calcolato sui risultati conseguiti nella stagione 2010-2011, con l’Italia che scivola in quinta posizione. La Francia è nona, preceduta da Olanda (sesta), Russia (settima) e Ucraina (ottava):

1. Portogallo 18.800 (2/5)
2. Inghilterra 18.357 (1/7)
3. Spagna 17.928 (1/7)
4. Germania 15.666 (0/6)
5. Italia 11.571 (0/7)
9. Francia 10.750 (0/6)

Il Ranking calcolato sui risultati del periodo di riferimento (quinquennio 2006/07-2010/11) vede la Serie A Tim al quarto posto. Il Portogallo è in grande risalita e ormai ci tallona in sesta posizione.

1. Inghilterra 85.785 (1/7)
2. Spagna 82.043 (1/7)
3. Germania 69.436 (0/6)
4. Italia 60.552 (0/7)
5. Francia 53.678 (0/6)
6. Portogallo 51.596 (2/5)

Lo score stagionale del Portogallo è prodigioso, visto che i lusitani mettono in fila il resto del Vecchio Continente e salgono sul podio della classifica con 18.800 punti (superando anche l’Inghilterra).

Dal 2012-2013 il calcio italiano, dopo aver perso il terzo posto a vantaggio della Germania, passerà da sette a sei squadre. I club  iscritti in Champions League diventeranno tre al posto dei quattro attuali. Il terzo dovrà passare dai preliminari.

Cos’è il Ranking Uefa? E’ un sistema utilizzato per stabilire il numero di club che ogni nazione può iscrivere alle Coppe Europee (Champions e Europa League). Sulla base di questa graduatoria viene assegnato a ogni nazione un numero di squadre a decrescere, dal primo posto in giù. Il Ranking serve anche per determinare il punteggio di ogni singola squadra al fine di stabilire le teste di serie in occasione dei sorteggi di Champions League e Europa League.

Come funziona? Il Ranking Uefa prende in considerazione i risultati ottenuti dai club nelle competizioni europee durante l’ultimo quinquennio. I cinque anni di riferimento, per stabilire la classifica valida per il 2012-2013, saranno quelli che si concluderanno in questa stagione.

Come si assegnano i punti? Il coefficiente per costruire la graduatoria annuale tiene conto dei risultati ottenuti in Champions e in Europa League. Si ottiene sommando i punti ottenuti dalle singole squadre e poi dividendolo per il numero iniziale delle formazioni ammesse per ogni nazione. La vittoria vale 2 punti, il pareggio 1 e la sconfitta 0 (tali valori vengono dimezzati nei turni preliminari). Sono previsti anche alcuni “bonus”: 4 punti per l’ingresso nella fase a gruppi di Champions, 4 punti per la qualificazione agli ottavi dello stesso torneo e 1 punto per ogni turno a eliminazione diretta superato.

Da quando perderà un posto in Champions l’Italia? Il sorpasso da parte della Germania, con la Bundesliga che ha soffiato in odo definitivo alla serie A Tim il terzo posto nel quinquennio di riferimento valido ai fini della definizione del Ranking per la stagione 2012-2013 (che andrà dal 2006/2007 al 2010-2011),comporterà per l’Italia la perdita di un posto a partire dalla stagione 2012-2013. La quarta posizione nel Ranking Uefa comporterà infatti la cancellazione di un club italiano dal tabellone della Champions League. Solo le prime tre squadre della serie A (e non più le prime quattro) potranno accedervi, con tutte le ricadute del caso (per i particolari leggete Champions League, una gallina dalle uova d’oro).

So. Gian.- www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film