Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Enrico Losito) Non è certo un periodo felice in casa frentana, la sconfitta casalinga subita da Di Gennaro e compagni ha avuto degli strascichi polemici, anche da parte della dirigenza rossonera. Il tecnico Camplone, però, non fa drammi e pensa alla trasferta di Taranto, ultimo treno utile per tentare l’aggancio alla zona play off.

Settimana difficile per il suo Lanciano a causa della sconfitta incassata contro il Cosenza, a cui sono seguite le parole del presidente, la sig.ra Maio che ha parlato di “undici cretini”.  Ora giunge la trasferta di Taranto. E’ l’ultima spiaggia per agganciare i play off?“La presidentessa ha un po’ esagerato,ma chiaramente vedere perdere la propria squadra in casa per 2-0 non gli è andata giù. Comunque a caldo si dicono tante cose, spero che ora la sconfitta sia stata digerita. Per noi la gara di domenica prossima rappresenta l’ultima spiaggia per i play off contro una diretta concorrente. Siamo a sei punti dagli jonici e, in caso di vittoria, potremmo dimezzare le distanze”.

Parliamo di statistiche: siete la squadra, unitamente al Cosenza, che ha colto più pareggi (13) nel torneo; ma anche quella che ha incassato meno sconfitte in trasferta (3) dopo la Nocerina. Che significato hanno questi numeri? Innanzitutto che realizziamo poche reti e contestualmente che possediamo una delle migliori difese del torneo, la seconda prima delle due marcature subite nella partita di domenica scorsa. Il rendimento difensivo è ottimale, mentre c’è qualcosa da rivedere in fase offensiva. Per quanto concerne i tanti pareggi, è chiaro che la squadra è scesa sempre in campo per vincere; ma non sempre ci siamo riusciti. Ad esempio al “Flaminio” contro l’Atletico Roma abbiamo sbagliato un rigore, stesso discorso con la Cavese. A questo aggiungiamoci qualche episodio sfavorevole e alcune reti annullate. Ad ogni buon conto abbiamo segnato pochi gol”

E’ soddisfatto del campionato disputato fino ad ora dal Lanciano? Era lecito aspettarsi qualcosa in più considerati i nomi dei calciatori presenti in organico? Molte volte i nomi non servono a vincere i campionati, ma sono necessarie una serie di componenti: fortuna, pochi infortuni e squalifiche. Non serve acquistare solo giocatori. Questo mi è accaduto sia da atleta che da allenatore. Probabilmente ci manca qualche punto relativo al girone d’andata ma, se i risultati non sono arrivati, probabilmente è per nostro demerito. Sicuramente questa posizione ci sta stretta”

Valutando l’attuale griglia play off composta da Benevento, Juve Stabia, Atletico Roma e Taranto, se il campionato finisse oggi chi vedrebbe favorita per la promozione in B? “ Benevento, malgrado la sconfitta incassata contro il Barletta, e Juve Stabia, quest’ultima è una squadra cattiva che ha colto degli ottimi risultati. Queste due squadre mi hanno impressionato quando le ho affrontate”

Siete in ritiro da martedì. In momenti di difficoltà, come quello che state affrontando, sono utili questi provvedimenti da parte della società? Dipende da come vengono presi. Se sono intesi come punizione sicuramente sono deleteri. Diversamente, se l’obiettivo è quello di tirarsi fuori insieme da un momento di crisi, allora possono essere positivi. Di certo non è piacevole stare lontano dalle famiglie. Comunque per noi la posta in palio nella gara di domenica prossima è alta, ci stiamo giocando una stagione, per questo  i pochi giorni rimasti di ritiro trascorreranno serenamente”

Enrico Losito – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film