Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress-Stefano Cordeschi) A questo punto possiamo anche concludere che Ranieri poco c’entrava con la situazione deficitaria di una squadra priva di idee. Tolto ogni alibi ai giocatori e cambiata la conduzione tecnica con Montella, il risultato non si è spostato di una virgola. Anzi, se si analizza bene la situazione, c’è stato un tracollo sotto tutti i punti di vista. La squadra non corre più (non che prima volasse…), ma soprattutto risulta priva di un gioco. Solo azioni personali nella speranza di riuscire a penetrare le difese avversarie, cosa che puntualmente non avviene. Non a caso la Roma, dall’avvento di Montella, segna con il contagocce eincassa gol come nella precedente gestione tecnica.

Anche nella semifinale di andata della Tim Cup, la Roma ha fatto fare un figurone a Leonardo e alla sua Inter, apparsa largamente superiore ai giallorossi anche se i nerazzurri hanno ancora una volta palesato mancanza di idee e una manovra lenta e confusionaria. Ad onor del vero c’è da dire che la Roma gioca senza portiere ormai da tempo immemorabile, ma questo non può essere preso a pretesto per una squadra che oltre all’assenza di gioco evidenzia poca cattiveria agonistica, arma in più dei giallorossi sino a qualche stagione addietro.

La Roma non c’è più. Incapace di reagire alla prima difficoltà, lenta, svogliata, a volte irritante per l’atteggiamento che mostra in campo. Una squadra allo sbando, senza un condottiero in campo (escluso Totti) e soprattutto in panchina. Chi avrebbe dovuto dare il via a cambiamenti positivi si ritrova, forse, ad aver portato ancor più confusione in una squadra già di per sè molto smarrita.

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film